Voto all’estero, la Farnesina smentisce “le Iene”: è una fake news

Il ministero degli Esteri smentisce il polverone sul voto degli italiani all’estero per le politiche del 4 marzo. Il servizio delle Iene sul voto all’estero è una fake news ed è stato sottoposto all’attenzione delle autorità competenti. Lo ha ribadito la Farnesina a proposito del nuovo servizio sul voto all’estero della trasmissione di Italia1, sottolineando che dalle prime verifiche emerge che circa la metà connazionali intervistati non avevano diritto a ricevere il plico elettorale.

Voto all’estero, la Farnesina: il servizio delle Iene è una bufala

«Si tratta – spiega il ministero degli Esteri in una nota – di cittadini con posizione anagrafica all’estero non perfezionata. In questi casi, il materiale elettorale non è stato dunque spedito, come imposto dalla normativa vigente. Inoltre, a un elettore in Svezia era stato regolarmente spedito il plico e, su sua richiesta, gli era stato successivamente rilasciato anche un duplicato per esercitare il diritto di voto». Quanto al connazionale intervistato a Fortaleza, in Brasile, la Farnesina si riserva di valutare eventuali azioni legali a tutela della sua immagine, tenuto conto della natura delle affermazioni.