“Vogliamo il reddito di cittadinanza, lo ha detto la tv”. Assalto ai Caf pugliesi…

«Dateci i moduli per fare domanda per ottenere il reddito di cittadinanza». «Chi siete, che ci fate qui?». «Vogliamo il reddito di cittadinanza anche noi». «Cosa?». «Lo hanno promesso i Cinquestelle, lo ha detto anche la tv…».

Il surreale dialogo, più o meno realistico, sintetizza l’ansia degli elettori meridionali di mettere le mani sul sostegno al reddito promesso da Luigi Di Maio e dai suoi: ansia che si è tradotta, in Puglia, in un assalto pacifico ai Caf di Giovinazzo, in provincia di Bari, dove il M5S ha fatto incetta di voti. Secondo la Gazzetta del Mezzogiorno, i telefoni dei Caf locali sono stati presi d’assalto da tanti che  volevano informazioni su come richiedere il reddito di cittadinanza, tutti, ovviamente, disoccupati e senza un euro in tasca. «Ma l’ho sentito per televisione!», ha detto più di uno. «Non è semplice per noi far capire a queste persone che si tratta di promesse elettorali. Che non esistono moduli e che persino sul reddito di cittadinanza non c’è nessuna legge approvata. Dobbiamo anche spiegare che ci vorrà del tempo prima che tutto diventi operativo, ammesso che la promessa infine sia mantenuta», ha spiegato un’impiegata al quotidiano pugliese. Immediata la delusione nell’ascoltare la frase: «Non esistono moduli per il reddito di cittadinanza». Non ancora, ma intanto l’ansia cresce, come l’aspettativa. E Di Maio non ha ancora neanche i numeri per fare il governo, figuriamoci per distribuire soldi…