Trump: sui dazi non molliamo. E basta con il Nafta con Messico e Canada

martedì 6 marzo 13:22 - DI Redazione

“Non cederemo”. Donald Trump non prevede inversioni di rotta dopo la decisione di introdurre dazi sull’importazione di acciaio e alluminio. Il provvedimento potrebbe riguardare anche Messico e Canada, con cui gli Stati Uniti stanno rinegoziando il Nafta. “Abbiamo un pessimo accordo con Messico e Canada. Da tanti anni, il Nafta è un disastro. Se non concludiamo un’intesa, porrò fine al Nafta”, dice Trump rispondendo alle domande dei cronisti durante la visita del premier israeliano Benjamin Netanyahu. “La gente deve capire che il nostro Paese finora è stato spolpato da chiunque, amico o no: Cina, Russia, Unione Europea. Possiamo avere amici, ma abbiamo perso 800 miliardi l’anno negli ultimi anni”, dice riferendosi ai rapporti commerciali giudicati squilibrati. “Il Nafta è stato un pessimo accordo per gli Stati Uniti”. Donald Trump dedica i primi tweet della giornata al North American Free Trade Agreement che regola il commercio con Messico e Canada. “Abbiamo un ampio deficit commerciale con Messico e Canada. Il Nafta, che viene rinegoziato proprio in questo periodo, è stato un pessimo accordo per gli Stati Uniti”, dice il presidente ricordando “la massiccia delocalizzazione di aziende e posti di lavoro”. “Le nuove tariffe su acciaio e alluminio – prosegue – verranno cancellate solo se verrà firmato un nuovo ed equo accordo Nafta. Inoltre, il Canada deve trattare meglio i nostri agricoltori”. Il Messico, ripete Trump, “deve fare molto di più per fermare l’ingresso di droga negli Stati Uniti. Non hanno fatto quello che era necessario” e il risultato, twitta il presidente, “sono milioni di persone che sono tossicodipendenti e che muoiono”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *