Troppi autisti fanno gli scrutatori, Roma resta a piedi: l’Atac riduce i bus

sabato 3 marzo 10:04 - DI Redazione

Autisti, sì. Ma anche presidenti di seggio, segretari, scrutatori e rappresentanti di lista durante le votazioni. Ed è così che Atac, l’azienda che gestisce il trasporto pubblico della Capitale, annuncia una “rimodulazione” per le corse dei bus e una “riduzione” per le linee A e B della metro da oggi e fino al 6 marzo.

Atac, riduzione delle corse per “elezioni”

Con una nota sul sito dell’azienda dal titolo “Elezioni, dal 3 al 6 marzo rimodulazione del servizio di superficie-Prevista dal 3 al 5 marzo anche una riduzione del servizio sulla Metro B”, Atac spiega infatti che «in concomitanza delle elezioni politiche e regionali del 4 marzo e della conseguente attività, riconosciuta ai sensi di legge a favore di coloro i quali ne fanno richiesta, nella quale saranno coinvolti i dipendenti Atac impegnati nei ruoli di presidente di seggio, segretario, scrutatore e rappresentante di lista, si è resa necessaria una rimodulazione del servizio di superficie con maggiore impatto nelle giornate elettorali del 3 e 4 marzo e possibile riduzione il 5 e 6 marzo. Nelle stesse giornate del 5 e 6 marzo –continua la nota – sarà comunque garantito il servizio scolastico per gli istituti che svolgeranno le normali attività didattiche. Servizio ordinario a partire dal 7 marzo. Riduzioni del servizio potranno interessare fino al 5 marzo la linea B della metropolitana. Prevista una riduzione del servizio anche sulla Metro A per il solo giorno del 5 marzo. Il resto della rete – assicura Atac – si prevede regolare».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *