Sparatoria a Roma, un carabiniere ferisce per errore due donne in motorino

venerdì 16 marzo 19:31 - di Redazione
Sparatoria a Roma nel tardo pomeriggio al quartiere Monteverde, in via Federico Ozanam. Nel quadro di un’operazione di polizia giudiziaria una pattuglia dei carabinieri ha tentato di fermare una macchina, che però non si è arrestata all’alt e ha invece tentato di investire uno dei militari. Uno dei due carabinieri, dopo essere riuscito a schivare l’auto, ha aperto il fuoco colpendo per errore due donne, madre e figlia, che passavano a bordo di un motorino. Le due donne sono entrambe ricoverate al San Camillo: le loro condizioni non sarebbero gravi. I carabinieri si sono recati in ospedale insieme alle due donne ferite.
Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • gdetoffoli@yahoo.it 17 marzo 2018

    Se pensiamo che viene ADDEBITATO ai militari delle forze dell’ordine il danno derivante all’auto di servizio…… come possiamo immaginare che arrestino un’auto in fuga con il veicolo di servizio come viene fatto negli altri paesi che non sono gestiti da mentecatti ? Come si può pensare che una pistolina calibro 9×19 arresti un’auto in procinto di travolgere un’agente ? Perché gli idioti (sia politici che degli pseudo dirigenti) continuano ad abbandonare sulla strada degli agenti che non sono attrezzati almeno come i delinquenti che devono arrestare ? ”Nel quadro di un’operazione di polizia giudiziaria?” Chi l’ha organizzata ? Un giudice? Un dirigente di squadra mobile? Un bimbo in transito ? Tutti i militari sanno che, per una legge ben nota, le organizzazioni approssimative degli eventi se hanno componenti di rischio, ci saranno disastri. Tutta la solidarietà agli agenti di p.g.
    Se le ff.oo. avessero a disposizione mercedes-bmw-audi-land rover ecc. da due 1500/2000 kili, fucili di buon calibro ed invece di una pattuglia i coordinatori delle operazioni giudiziarie fossero in grado di capire cosa si doveva usare e coordinare queste due donne non sarebbero state ferite ed un agente di polizia non si sentirebbe distrutto per l’evento che ha subito. SI, SUBITO, perché si è trovato in condizioni operative causate da incompetenti!