Siria, Mosca accusa: Washington non rispetta la tregua dell’Onu

martedì 6 marzo 14:31 - di Redazione

Sono gli Stati Uniti e non la Russia a ignorare la risoluzione del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite sul cessate il fuoco in Siria, denuncia il ministero della Difesa russo dopo che la portavoce della Casa Bianca Sarah Sanders aveva puntato il dito contro Mosca per il proseguimento delle operazioni militari a Goutha est. “Prima di accusare la Russia di violare la risoluzione 2401 del Consiglio di sicurezza dell’Onu su Goutha est, la portavoce della Casa Bianca avrebbe dovuto informarsi sul documento. E’ Washington e non Mosca a ignorarlo”, il commento dei militari russi.

Le forze del legittimo governo siriano e i gruppi alleati hanno riconquistato oltre un terzo della Ghouta, sobborgo a est di Damasco in mano ai terroristi islamici, dall’inizio dell’offensiva di terra lanciata la scorsa settimana. Oltre 700 persone, per lo più civili usati come scudi umani dall’Isis, hanno perso la vita nella Ghouta orientale nelle ultime due settimane, quando si sono intensificati i raid aerei del regime in vista dell’attacco. Il presidente siriano, Bashar al-Assad, ha annunciato che l’operazione nel sobborgo di Damasco andrà avanti. Nelle scorse ore, riporta l’agenzia di stampa ufficiale Sana, l’esercito ha ripreso il controllo di al-Nashabiye, una delle località della Ghouta, dopo “aspri combattimenti con Jabhat al-Nusra”. Continua intanto a salire il bilancio delle vittime degli ultimi bombardamenti sulla Ghouta orientale, area in mano ai terroristi alle porte della capitale siriana Damasco.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *