Salvini: «Le presidenze di Camera e Senato spettano a Lega e M5S»

“Non sto smaniando per andare a fare il  presidente del Consiglio. Sono a disposizione. È come un servizio: se ci sono i numeri, le condizioni, un programma da seguire come la  Bibbia, sono a disposizione. Se bisogna inventarsi pateracchi o  minestroni, non sono assolutamente a disposizione. Sbaglia chi pensa  che il voto degli italiani di domenica scorsa sia stato un incidente  di percorso”. Lo ha detto il leader della Lega Matteo Salvini alla  scuola politica del Carroccio a Milano.

“Farò tutto quello che è democraticamente  e umanamente possibile – ha aggiunto Salvini – per rispettare il mandato che gli italiani ci  hanno dato, fare il presidente del Consiglio, ma senza rinnegare la  nostra Bibbia, che è il nostro programma di governo”.

Sulle presidenze di Camera e Senato,  ecco l’opinione di Salvini “fare  il contrario di quello che gli italiani hanno scelto la settimana  scorsa sarebbe una follia. Ci sono due forze politiche che hanno vinto le elezioni… Non penso sia tanto difficile intuire con chi si  ragiona”.  L’allusione a Lega e M5S è chiarissima.