Salvini: «Con FI e FdI saliremo insieme al Colle». E spunta l’ipotesi gruppi unici

martedì 6 marzo 16:59 - DI Federica Parbuoni

«Sono contento della compattezza del centrodestra, andremo insieme al Quirinale». A dirlo è stato Matteo Salvini in conferenza stampa a Palazzo Lombardia, a Milano, dove il leader del Carroccio ha raggiunto Roberto Maroni e Attilio Fontana per commentare l’elezione di quest’ultimo alla presidenza della Regione. Il segretario della Lega, dunque, conferma ancora una volta non solo che non ci sono possibilità di un’alleanza spuria dei leghisti con i Cinquestelle, ma anche che il centrodestra è più unito che mai. Che, archiviata la competizione interna legata al clima elettorale, ormai si muove come fosse un solo partito.

L’ipotesi azzurra su gruppi parlamentari unici

Si tratta di una linea chiara, che sarebbe uscita anche dall’incontro con Silvio Berlusconi. In ambienti azzurri però si va oltre, facendo circolare l’ipotesi che si possano costituire gruppi unici in Parlamento. «È il momento di serrare i ranghi», sarebbe l’input arrivato dalla cena di Arcore, guardando all’obiettivo di un governo stabile, per il quale sarebbe anche ammessa la possibilità dell’appoggio dei cosiddetti responsabili per il raggiungimento di una maggioranza assoluta. In questo modo, ragionano le fonti azzurre, Berlusconi, Salvini e Meloni manderebbero un segnale forte e chiaro non solo al M5S, ma anche al Colle, obbligato comunque a tener conto dei numeri al momento della formazione del governo. FdI però frena chiarendo che la notizia che suoi esponenti starebbero lavorando su questo scenario di gruppi parlamentari unici «è priva di fondamento». «FdI – è stato chiarito in una nota – considera utile un coordinamento dei gruppi parlamentari per rafforzare l’unità del centrodestra, ma si tratta di una ipotesi ancora non approfondita».

Salvini: «Il candidato premier sono io, non mi scanso»

«Se verremo chiamati, siamo pronti. Non facciamo accordo partitici o politici, noi abbiamo un programma, chi condivide il programma, chi ci sta, bene», ha quindi detto ancora Salvini, facendo un’apertura anche ai delusi di sinistra e continuando a rivendicare per sé la premiership, che del resto gli è già stata riconosciuta anche dagli alleati. «Ho fatto una campagna elettorale in lungo e in largo per Salvini premier, ci hanno dato 12 milioni di voti come coalizione, 5 milioni alla Lega e poi mi dicono cosa fai, ti scansi? No», ha detto il leader del Carroccio, replicando alle domande dei cronisti. E sempre rispondendo ai giornalisti Salvini ha anche spiegato che l’Europa non deve temere un governo italiano di centrodestra. «Semmai gli italiani hanno temuto l’Europa negli anni passati», ha precisato Salvini, aggiungendo che «noi andremo in Europa a cambiare regole che hanno impoverito italiani».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • poliziano.p@gmail.com 8 marzo 2018

    Non vi fate illusioni. Vedrete che le scelte di Mattarella con l’aiuto degli artigli di Napoletano, faranno si che il centro destra resterà gabbato e non governerà !

  • cesarezac@gmail.com 7 marzo 2018

    SILVIO BERLUSCONI FARA’ INNGHIOTTIRE ANCORA MOLTI ROSPI AI SINISTRI. COMUNQUE DA QUESTA TORNATA ELETTORALE E’ USCITA UNA VERITA’ EPOCALE, LA SINISTRA COMUNISTA E’ STATA SCONFITTA DEFINITIVAMENTE DA NOI DOPO CHE CI DISTRUTTI E IN TUTTA L’EUROPA.

  • marenzo@bigpond.com 7 marzo 2018

    L’importante e’ che il PD ha perso l’elezioni eh che il centrodestra e’ in potere eh che ripari i danni
    fatti da quelli incopenti che hanno rovinatoto la nostra bella ITALIA.

  • giovanni.laface@hotmail.com 7 marzo 2018

    Se andavate alle elezioni come gruppo unico, adesso festeggiavate la vittoria. Tuttavia vi chiedo cosa aspettate a togliere un bel numero di sedie al Parlamento. Volevate farlo, ma hanno vinto paura e avidita’- nulla di fatto e questo nodo vi e’rimasto in gola.

  • marimanzo@gmx.net 7 marzo 2018

    Per favore, fate le persone capaci e serie. Qui all’estero gia’ ci ridono troppo addosso. Io sono
    stanca di litigare con la gente tedesca per difendere l’onorabilita’ del mio Paese…
    mi sono stancata di sentire frasi tipo…”che ti aspetti da chi mette una porno-star (cicciolina) e
    adesso un comico (grillo) a fare politica”. Hanno ragione, ma a me fa’ male sentire queste cose.

  • marimanzo@gmx.net 7 marzo 2018

    Speriamo che la finiscano di fare caz…te….siate seri e non delutedete gli itliani che vi
    hanno dato fiducia.

  • giorgiorapanelli@virgilio.it 7 marzo 2018

    fate le persone resie e responsabili, soprattutto Berlusconi. In questa vittoria ci ha messo lo zampino lo Spirito Santo, come con Trump. Se esiste Satana, quello è dall’altra parte con PD, Sinistra e gli onesti benpensanti di 5 Stelle. Lasciate che facciano un governo, così crolleranno tutti. Al di là del partito votato, noi abbiamo votate per un centrodestra. Ricordatelo. In politica si deve discutere per costruire, non per distruggere… La gente ha dato molta fiducia a Salvini e alla Meloni. Quel Vangelo esibito e quel viaggio da Orban è il primo punto della difesa della nostra civiltà millenaria, contro la nuova civiltà massonica della Materia propugnata da PD e 5 Stelle.

  • giorgio.conti@unipr.it 7 marzo 2018

    un ruolo Berlusconi l’avra’ senza meno, non credo ci si debba preoccupare; ora invece la cosa piu’ importante e’ il governo e l’accordo nella coalizione. Il M5S dimostra di essersi convertito al metodo”assistenzialista”, una sorta di nuova DC o se si preferisce un ritorno al passato remoto del governo Borbonico.

  • caput.enrico@gmail.com 7 marzo 2018

    Salvini Premier,Giorgia Meloni ministro,governo di cdx!

  • Gianni.ceccarelli@alice.it 7 marzo 2018

    Fate un gruppo unico e unitevi ma veramente, non come il PdL. Solo così si capirà che il M5S non ha vinto un tubo. giC

  • scrittoregennarosimonelli@gmail.com 7 marzo 2018

    E qual sarà il ruolo di Berlusconi? Non avendo nemmeno la possibilità di prendere un incarico da ministro?