Salvini: «Al governo con gli alleati di centrodestra. Io mantengo gli impegni»

lunedì 5 marzo 12:20 - di Guglielmo Federici

«Grazie a tutti. È una vittoria straordinaria che ci carica di orgoglio, gioia e responsabilità. Gli italiani ci chiedono di essere presi per mano contro l’insicurezza e la precarietà decretati da Renzi, dal centrosinistra, dall’Ue. È un voto di futuro. C’è chi ha preferito impostare la campagna elettorale con i fantasmi del passato. La Lega ha scelto di crescere, di aggregare, di parlare del futuro. Ringrazio gli elettori, i miei figli, i giornalisti obiettivi, pochi, la Rete, il popolo della Rete: la nostra è stata una vittoria dell’informazione libera che va oltre quel che molti giornali e opinionisti avevano pronosticato, sbagliando clamorosamente». Lega a valanga, da Nord a Sud. Salvini ha snocciolato i dati più significativi: la Lega è il movimento politico cresciuto più di tutti, più dei Cinquestelle, passando dal 4 al 18 per cento. In tutte e venti le regioni abbiamo avuto risultati incredibili, contraddicendo gli opinionisti falliti, gli intellettualoni.  Macerata 21,5 per cento, Bergamo sopra il 40, Treviso il 32, Reggio Calabria il 6 per cento.

«Inizia un bellissimo percorso»

«Inizia un gran bel percorso per noi, dal Sud al Nord, accanto alle persone che vogliono sicurezza e lavoro, meno tasse e meno burocrazia. 5 milioni di persone ci hanno detto “dai e vai”. Faccio parte di una coalizione, abbiamo fatto una campagna elettorale bellissima, senza una banca, senza una cooperativa, senza una televisione. Manterremo l’impegno preso all’interno di una coalizione di centrodestra con cui abbiamo il diritto e il dovere di governare i prossimi 5 anni».

«L’euro rimane una moneta sbagliata»

Aggiunge Salvini: «A Bruxelles qualcuno è preoccupato. Non è vero, il voto degli italiani ci permette di ricostruire l’Europa, non sui vincoli finanziari e bancari, ma sugli uomini e sulle donne. Sta già iniziando il ritornello sullo spread in rialzo: non frega più niente a nessuno. No Parigi, no Bruxelles, no Berlino: per l’Italia decidono gli italiani. L’euro rimane una  moneta sbagliata», dice rispondendo a una domanda precisa dei giornalisti. «Sono fiero, abbiamo fatto più fatica di tutti in questa campagna elettorale, ma sapevo che questo ascoltare gli italiani da vicino costantemente avrebbe fatto la differenza».

«Non commento le debacle altrui. Non vedo l’ora di cominciare. I nostri programmi tanto irrisi ora sono programmi di governo.  Chi ascolta il popolo fa il suo mestiere. Dei radical chic benpensanti gli italiani non  hanno più voglia.  Ci siamo, inizia un bel percorso. A seggi chiusi lavoreremo perché la maggioranza diventi La nostra squadra è pronta».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • pacriel@alice.it 6 marzo 2018

    Abbiamo sofferto abbastanza per i gravissimi problemi di questi ultimi anni. Per il bene ed il futuro dell’Italia e dei nostri figli, inizia a governare, dando concreto seguito alle parole del tuo programma elettorale. Noi ti crediamo. Noi siamo con te e con tutto il centrodestra.

  • pacriel@alice.it 6 marzo 2018

    – Forza Salvini! – Abbiamo sofferto abbastanza per i gravissimi problemi di questi ultimi anni. Per il bene ed il futuro dell’Italia e dei nostri figli, inizia a governare, dando concreto seguito alle parole del tuo programma elettorale. Noi ti crediamo. Noi siamo con te e con tutto il centrodestra.

  • giustinian@hispeed.ch 6 marzo 2018

    Chissà cosa ne pensa l’ex “camerata” fini…to.

  • benpiero@alice.it 6 marzo 2018

    Per il suo bene e per quello dell’ Italia gli conviene approfondire le sue conoscenze di macroeconomia che sono limitate e modeste, dà la colpa di tutto alla moneta, che non c’entra nulla. L’economia rifiorisce se si fa crescere la fiducia delle famiglie e la propensione al consumo. L’euro non c’entra, la colpa é il jobs act. Speriamo che Brunetta gli insegni un po’ di macroeconomia.

    • aadriana@sfera.biz 8 marzo 2018

      MACROECONOMIA O MENO, DI CERTO E’ CHE IL CAMBIO FU LIRA EURO FU UN GRANDE ERRORE E SALVINI LO HA SEMPRE SOSTENUTO.

  • serenalastrucci@yahoo.it 6 marzo 2018

    lasciamolo lavorare, altrimenti pensiamo ce sia un cretino?io l’ho votato e non lo penso affatto e sono in attesa delle sue mosse, qualunque queste siano, so che sono per il nostro bene, perché ha un animo nobile il ragazzo e gli è proibito fare cazzate pena una lotta infinita con la sua coscienza!!attendiamo e vediamo. Mica si chiama Di Maio lui!

    • depalma.aurora@libero.it 6 marzo 2018

      E’ una PERSONA finalmente. i commenti negativi rimarranno appesi per sempre.

    • marimanzo@gmx.net 6 marzo 2018

      Hai ragione Serena, anch’io credo in lui e nel suo programma. Speriamo pero’ che non ci deluda
      e faccia la stessa figuraccia di Renzi !

  • giovanni.gesia@comune.sangiulianomilanese.mi.it 6 marzo 2018

    Salvini, ha avuto questa grande FIIDUCIA dagli ITALIANI, perché credono in LUI, perché hanno visto che finalmente e’ ritornato il politico che viene dal popolo e pensa al proprio popolo, come lo era ALMIRANTE…..!!!…..

  • lorenzaceccaroni@libero.it 6 marzo 2018

    Matteo Salvini rappresenterà degnamente tutti coloro che L hanno votato. Io mi fido.

    • teresandrea@tiscali.it 6 marzo 2018

      Salvini deve governare l abbiamo votato per questo.deve rimettere a posto i danni della sinistra!

    • marimanzo@gmx.net 6 marzo 2018

      Speriamo ! C’e’ in gioco il futuro del nostro Paese e dei nostri figli.

  • maurizio_turoli@yahoo.it 6 marzo 2018

    Purtroppo simo ancora in mano alla Commissione Trilaterale.
    Ci sarà ub grasso premier ed un Eecutivo fatto da pentastellati etrasfughi (voltagabbana li definerbbe Davide Lajolo) da PD e Forza Italia.

  • roccoangela60@yahoo.it 6 marzo 2018

    Il centrodestra ha vinto le elezioni e deve governare.Punto.

  • gdetoffoli@yahoo.it 6 marzo 2018

    Anche questo presidente tradirà il paese dando mandato ad un agglomerato di sconfitti !

    • lucia.casoni@unibo.it 6 marzo 2018

      A quanto pare è Di Maio disposto a dialogare con tutti. Ma tutti chi?

  • avv.ballicu@katamail.com 5 marzo 2018

    non capisco come spera di governare chi dovrebbe appoggiare il governo di destra da lui presieduto,purtroppo la pessima legge elettorale non votata dai fratelli d’italia ma da lega e forza italia è stata fatta al solo scopo di non far vincere i 5 stelle ma ora è quasi impossibile fare un governo serio , rimarrà gentiloni per un pò e come in precedenza continuerà precariamente ma con la benedizione della ue, dei mercati e di tutti i riciclati e voltagabbana vecchi e nuovi, salvini e meloni condannati all’opposizione, povera italia

    • sergio la terza 6 marzo 2018

      Avvocato con il suo non capisco ha dimostrato di non essere in grado di capire.-Lasci perdere ci rinunci.-

  • gdetoffoli@yahoo.it 5 marzo 2018

    Finalmente abbiamo trovato un’Uomo, una compagine con un’altro Uomo anche se è Donna ! Il resto è fuffa. Ora bisogna attendere il matterello che può, se mal consigliato dal vecchio mefitico prence fare disastri. Questo delicatissimo momento va seguito e sostenuto in tutti i modi ed a qualunque costo !

    • dagostinorob@yahoo.it 6 marzo 2018

      chi sarebbe questo uomo donna ? Salvini ho Di maio ? Mi sa che stai proprio sbagliando non è che guardi a te stesso!

      • gdetoffoli@yahoo.it 6 marzo 2018

        a volte l’espressione può essere trasmessa in forma incomprensibile; la Donna che esprime valori di vigoria ( Vir che è anche sinonimo di uomo) con il taglio e la determinazione pari se non maggiore a tantissimi uomini, a cui mi riferisco, è ovviamente la signora Giorgia Meloni che al pari di Matteo Salvini sono i due capisaldi di questa complicata tornata a difesa della destra. Forse ora è più comprensibile!

    • giovanni.gesia@comune.sangiulianomilanese.mi.it 6 marzo 2018

      Concordo pienamente con Te….!!!!….