Roma Ko. Martoriata dal maltempo, il colpo di grazia da sindaco e giunta: la denuncia di FdI

lunedì 19 marzo 13:26 - DI Bianca Conte

Roma è ormai Ko: martoriata dal maltempo, flagellata dalle buche, con la viabilità inibita alle auto e i parchi cittadini chiusi al pubblico ogni volta dopo un temporale. Lo sanno tutti, lo denunciano – quasi in esclusiva però – gli esponenti di Fratelli d’Italia che, ancora una volta poco fa, hanno rimarcato come la città eterna, «dalle buche al verde pubblico» sia «una Capitale devastata dal maltempo, con il sindaco e la sua Giunta che rimangono immobili mentre la città frana. Uno scenario da terzo mondo – sottolinea ancora Fdi – con buche e voragini distribuite in tutti i quadranti, rami e tronchi degli alberi caduti e accatastati sui marciapiedi ma in gran parte non ancora raccolti».

Roma Ko: la denuncia di Ghera e De Priamo (FdI)

Una denuncia riassunta in una nota congiunta con cui gli esponenti di Fdi Fabrizio Ghera capogruppo in Campidoglio e Andrea De Priamo consigliere comunale, riportano sotto i riflettori di luce ormai livida la dura realtà che paralizza la capitale con ,«sia i parchi che le ville storiche, da Celimontana a Testaccio, ancora serrati e inaccessibili, sia ai romani che ai turisti. La cittadinanza, ormai esasperata di fronte ad un’amministrazione che non dà risposte al territorio, si sta organizzando – insieme ad associazioni e comitati di quartiere – per dare vita a manifestazioni di protesta. È accaduto nei giorni scorsi ad Ostia e nei prossimi – come riportato dai media – sono previste fiaccolate a Prima porta ed altri sit-in sulla Cassia, a Centocelle, Tor Bella Monaca e Spinaceto».

L’amministrazione grillina? Sempre ferma al monitoraggio…

Una situazione con tombini intasati dopo due gocce di pioggia e trasformati in fogne a cielo aperto: con strade chiuse al traffico o parzialmente inibite alla viabilità a causa di tronchi e rami precipitati su vetture e passaggi pedonali; con parchi pubblici serrati per il rischio di rami pericolanti. Una capitale vittima, come ricordano il capogruppo e il consigliere in Campidoglio per Fdi, di «un disagio che penalizza l’utenza, con i cartelli a 30 Km orari che indicano i limiti di velocità ridotti oltre alle carreggiate ristrette; un degrado che mette a serio rischio l’incolumità dei cittadini creando problemi di sicurezza». Come a dire insomma che, a fronte di danni e pericoli, l’amministrazione comunale sa solo esortare ad evitarli. «I grillini – chiosano allora significativamente Ghera e De Priamo – sono ancora fermi ai fantomatici monitoraggi delle alberature e sulle strade il “Piano Marshall” è un’altra grande bufala targata 5 Stelle: come Fratelli d’Italia – concludono – chiediamo un Consiglio sul tema, la Giunta Raggi venga in Aula a riferire come intende rimettere in sesto la città». Una capitale martoriata dal maltempo, a cui l’amministrazione a cinque stelle sta finendo di infliggere il colpo di grazia…

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *