Roma, arrivano i licenziamenti alla Multiservizi. FdI: ma la Raggi che fa?

lunedì 19 marzo 16:18 - DI Redazione

Sono arrivate oggi 30 lettere di licenziamento (su 65 dipendenti) ai lavoratori della Multiservizi di Roma, malgrado fosse in atto una specie di dialogo tra amministrazione grillina e società. Il sindaco di Roma Virginia Raggi è finita subito sotto tiro per la questione dei licenziamenti alla Multiservizi SpA, la società partecipata da Ama al 51 per cento:  “È notizia di oggi che sono state inviate le lettere di licenziamento a trenta lavoratori della Multiservizi. Il capolavoro dei grillini, di aver optato follemente per una gara a doppio oggetto anziché intervenire per far diventare l’azienda 100% del Comune come richiesto da Fratelli d’Italia, si è compiuto”. È quanto dichiarano in una nota congiunta gli esponenti di Fdi Fabrizio Ghera capogruppo in Campidoglio e Andrea De Priamo consigliere comunale. “La Giunta 5 Stelle – aggiungono – ha la responsabilità di aver avviato i primi licenziamenti a danno dei dipendenti della Multiservizi. Tutte le promesse sbandierate in campagna elettorale affondano così nella sabbie dell’inconcludenza pentastellata. Che dice il sindaco Raggi?”. Fa eco a FdI anche Forza Italia: ”Le lettere di licenziamento per i 30 lavoratori della Multiservizi certificano il fallimento dell’azione politica della Raggi, incapace di affrontare e risolvere positivamente una questione occupazionale delicata, che si trascina ormai da tempo. Nonostante le rassicurazioni e le promesse degli evanescenti grillini, numerose famiglie rischiano dunque di finire sul lastrico. Auspichiamo che la sindaca grillina abbia un sussulto d’orgoglio e congeli il licenziamento dei dipendenti della Multiservizi”, dice il consigliere regionale FI, Adriano Palozzi. Da parte sua Davide Bordoni, coordinatore e capogruppo al Campidoglio di Forza Italia, dichiara: “Oggi sono state consegnate le lettere di licenziamento ai 30 dipendenti della Multiservizi. Da settembre scorso i lavoratori sono stati abbandonati dal Movimento 5 Stelle che ha fatto finta di interessarsi a questa situazione proponendo tavoli, discussioni che non hanno portato a nulla”. “L’assessore Gennaro aveva promesso ai lavoratori che avrebbe trovato una soluzione per evitare i licenziamenti e invece è accaduto tutto il contrario – conclude – Adesso chi spiegherà ai dipendenti e alle loro famiglie il perché di questa decisione e come mai prima di essere eletti i 5 Stelle lottavano accanto a loro e ora, che governano Roma e le sue partecipate, li hanno lasciati soli. La questione non può chiudersi così, faremo in modo che in assemblea si ridiscuta immediatamente la situazione dei lavoratori”. Sulla vicenda sono intervenuti anche i sindacati: “La sindaca Raggi avochi a sé la vertenza Multiservizi per individuare soluzioni che garantiscano il livello degli accordi nei quali si confermava la continuità occupazionale. Ieri sera si è svolto l’ennesimo confronto con l’assessore Gennaro che ha manifestato la volontà di ricercare soluzioni utile per garantire il futuro delle migliaia di lavoratori impegnati nei servizi garantiti da Multiservizi a partire dalla pulizia, accoglienza e ristorazione degli asili nido e scuole materne”. Lo dicono il segretario generale della Cgil di Roma e del Lazio Michele Azzola, il responsabile della Cisl di Roma e Rieti Paolo Terrinoni e il segretario generale della Uil di Roma e del Lazio Alberto Civica. “L’amministrazione capitolina ha un’occasione unica per riportare razionalità in un servizio fondamentale per i piccoli cittadini romani ridando serenità ai lavoratori che prestano tali servizi – aggiunge -.  Sbagliare comporterebbe l’apertura di un conflitto sociale durissimo che peserà sull’erogazione del servizio e quindi sulle famiglie la cui responsabilità non può essere addebitata né ai lavoratori né alle loro rappresentanze sindacali”.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • fracicco80@libero.it 21 marzo 2018

    purtroppo l’ho votata e me ne pento amaramente, ho capito sulla mia pelle che l’incapacità è il male peggiore

  • lamberto.lari@hotmail.it 20 marzo 2018

    HANNO VOTATO I 5 STELLE???? QUESTI SONO I DRAMMATICI RISULTATI CHE PRODUCONO. GRANDE INCAPACITA’, GRANDE INCOMPETENZA, GRANDE INERZIA! E VORREBBERO GOVERNARE IL NOSTRO PAESE???? TUTTA LA MIA SOLIDARIETA’ AI LAVORATORI E ALLE LORO FAMIGLIE.

  • giorgio.precetti@alice.it 19 marzo 2018

    la raggi DORME ALLA GRANDE O E’ AFFOGATA DENTRO UNA BUCA DELLE STRADE ROMANE-