Ritrovato un cadavere in un sacco a pelo a picco sul mare: giallo in Liguria

Il cadavere in un sacco a pelo e la macabra scoperta fatta casualmente da un gruppo di ragazzi in escursione su quel tratto di costa impervio, dove anche la vegetazione fitta rende difficili accesso e visibilità. Poi, all’improvviso, quella sagoma, inguainata in un sacco a pelo, che lascia intravedere qualcosa e adombrare il sospetto di un corpo: è giallo sul cadavere di un uomo ritrovato ieri a Framura, in provincia della Spezia.

Cadavere in un sacco a pelo: è giallo in Liguria

A fare la macabra scoperta e dare l’allarme è stato un gruppo di ragazzi che, dopo aver rinvenuto un sacco a pelo in un tratto di costa impervio, ha avvertito le forze dell’ordine. Sul posto vigili urbani, carabinieri, guardia costiera e gli uomini del soccorso alpino e speleologico ligure che hanno recuperato il sacco a pelo e scoperto al suo interno il cadavere di un uomo. Ispezionata la zona e esaminato il cadavere, secondo le prime ricostruzioni si è evinto che il corpo apparterrebbe ad un uomo di 60 anni, di Framura, che risulterebbe scomparso da circa un mese. Nel punto del ritrovamento è naturalmente accorso subito anche il medico legale ed, effettuati i rilievi e compiuto un primo esame del corpo e della situazione, ora si attendono notizie più certe e definitive.