Ritrovato morto Alessandro Fiori, il manager scomparso in Turchia

giovedì 29 marzo 14:18 - DI Redazione

Alessandro Fiori, il manager di 33 anni di Soncino (Cremona) di cui non si avevano più notizie da due settimane, è stato ritrovato morto a Istanbul, con il cranio fracassato, nella zona del porto. Il padre, Eligio Fiori, avrebbe già r proceduto al riconoscimento. Alessandro era partito per la Turchia il 12 marzo scorso dall’aeroporto della Malpensa e due giorni dopo la sua partenza la famiglia non aveva più avuto sue notizie, tanto che il padre, sicuro fin dall’inizio che non si trattasse di un allontanamento volontario, si era rivolto anche alla trasmissione «Muge Anli Ile Tatli Sert» (equivalente al nostro «Chi l’ha visto?») della televisione turca. Il passaporto, il portafogli vuoto e il cellulare scarico erano stati ritrovati in un cestino della spazzatura vicino all’albergo dove il giovane alloggiava.

«Escludo che si tratti di una fuga», aveva spiegato il padre di Alessandro al Corriere della sera, confermando che il figlio era solito partire per delle brevi vacanze con voli low cost. “Mio figlio era partito con un semplice zaino per non dover imbarcare il bagaglio – ha detto l’uomo – Era una sua abitudine”. Il 33enne aveva già viaggiato in Medio Oriente e nell’Europa dell’Est per lavoro, parlava inglese ed era abituato a muoversi all’estero.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *