Putin dei record ringrazia i russi e incontra i suoi competitor (video)

lunedì 19 marzo 16:48 - DI Redazione

Vladimir Putin ha vinto le elezioni con il 76,66 per cento dei voti, come indicano i risultati della Commissione elettorale dopo lo scrutinio del 99,84 per cento delle schede. Una percentuale superiore al suo record del 2004, quando era stato rieletto per un secondo mandato al Cremlino con il 71,31 per cento dei voti, superiore a qualsiasi altra vittoria in Russia. L’affluenza alle urne ieri è stata del 67,47 per cento. Hanno votato in totale 73,36 milioni di persone, come ha reso noto la presidente della Commissione, Ella Pamfilova, 56,2 milioni dei quali per Putin. Putin ha ricevuto oltre il 92 per cento dei voti in Crimea e a Sebastopoli e a Mosca è raddoppiato il numero dei suoi elettori rispetto al 2012, dal 47 per cento al 71. A San Pietroburgo, il numero dei voti che ha raccolto è passato dal 59 per cento al 75. Nei seggi aperti all’estero, il presidente ha ottenuto oltre l’84 per cento dei voti. Nelle prossime ore Putin incontrerà gli altri sette candidati alle elezioni, Pavel Grudinin, candidato dal Partito comunista che ha ricevuto l’11,8 per cento dei voti, Vladimir Zhirinovsky, leader del Partito liberal democratico, il 5,66 per cento, Ksenya Sobchak, l’1,67 per cento, Grigori Yavlinsky, l’1,04, Boris Titov lo 0,76 per cento, Maksim Suraikin, lo 0,68 per cento, Sergei Baburin lo 0,65%. “È necessario “riunire gli sforzi di tutti, indipendentemente dal candidato per cui hanno votato”, ha affermato il presidente che ha espresso gratitudine “per gli elettori, per la scelta che hanno fatto e la fiducia dimostrata, per la loro valutazione del lavoro fatto in questi anni”, e ha espresso l’auspicio che nel nuovo mandato lavorerà con i consiglieri “con altrettanto impegno che in passato per raggiungere risultati ancora migliori”. Numerose le congratulazioni al presidente rieletto da tutto il mondo, ma dall’Occidente solo Angela Merkel ha mandato un telegramma.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Giuseppe Forconi 21 marzo 2018

    No….!!! Gentiloni era a pranzo con Renzi per vedere come fregare l’Italia prima di ritirarsi e non si era reso conto che Puttin aveva rivinto le elezioni. Poi ha detto….. ormai e’ troppo tardi e poi chi se lo inc…… a questo Puttin ! Che vergogna. Poi strilliamo che siamo comunisti….. ma va in mona pirla.

  • luigifassone@gmail.com 20 marzo 2018

    E il Gentiloni che fa ? Si astiene,copiando il Delrio ? Siamo proprio dei fessacchiotti !…