Pordenone, schiaffi e testa contro il banco: un altro caso di maestre orco

Due maestre di Pordenone sono indagate per aver compiuto violenze fisiche e intimidazioni sui bambini di un asilo e di una scuola materna privata della provincia. I Carabinieri hanno sequestrato la struttura, mentre alle due maestre è stato imposto il divieto di esercitare la professione. Per le due educatrici l’accusa è di maltrattamento nei confronti di minori. Nel corso delle indagini, i militari hanno potuto documentare una serie di episodi di violenza, ripresi anche dalle telecamere nascoste.

I video incastrano le maestre di Pordenone

Secondo quanto emerso dalle indagini e confermato dalle immagini riprese dalle telecamere, le due maestre infliggevano costantemente umiliazioni e maltrattamenti ai bambini piccoli e piccolissimi anche di fronte alla più piccola distrazione o intemperanza. I bambini venivano afferrati con forza e strattonati, talvolta picchiati sul viso e sulla nuca con tale violenza da farli sbattere contro i banchi, il tutto accompagnato da urla a loro volta violentissime, che le maestre vomitavamo in faccia ai piccoli a pochi centimetri dal viso. Oltre alle due donne di 46 e 20 anni indagate per i maltrattamenti, entrambe residenti nella provincia di Pordenone, sono indagate in concorso anche altre due insegnanti e una donna membro del personale non docente.

Video