Per 30 anni nasconde in casa il cadavere della madre in un abito bianco

giovedì 1 marzo 14:45 - DI Redazione

È stata la telefonata di alcuni vicini di casa a far scoprire alla polizia di Mykolaiv, in Ucraina che una donna di 77 anni ha vissuto per trent’anni con i resti mummificati di sua madre. La polizia, scrive il Mirror ha fatto irruzione nell’appartamento della pensionata dopo che i vicini, preoccupati, avevano lanciato l’allarme. Quando gli agenti sono entrati nell’appartamento, però, si sono trovati di fronte uno spettacolo raccapricciante: il corpo mummificato della madre dell’anziana. Il cadavere è stato trovato avvolto in un abito bianco, con indosso un paio scarpe blu e calzini verdi. Il corpo si trovava in una stanza chiusa a chiave all’interno dell’appartamento, sovraccarico di spazzatura, pile di vecchi giornali, icone religiose e cibo in decomposizione. La pensionata era viva, ma era stata colta da un malore e gli agenti l’hanno trovata a terra, con le gambe paralizzate.

I vicini sotto choc

L’appartamento era senza acqua, gas ed elettricità. «La donna – si legge nel rapporto della polizia – viveva da sola e non era solita comunicare con i propri vicini. Non aveva mai aperto la porta a nessuno nonostante loro si prendessero cura di lei, lasciandole il cibo a portata di mano. Nessuno immaginava che vivesse con il cadavere della madre in casa». Il corpo mummificato è stato rimosso dall’appartamento e inviato agli esperti forensi, mentre la 77enne si trova in ospedale. La polizia ha aperto un’indagine.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *