Parolin: «Nessuna rottura tra i pontificati di Ratzinger e Bergoglio»

martedì 13 marzo 16:25 - DI Redazione

La lettera di sostegno di Papa Benedetto XVI a Bergoglio “va letta così com’è, nel senso di quello che dice, non c’è nessuna rottura tra i due papati, certo, ogni Papa ha le sue accentuazioni, anche le proprie priorità, però all’interno di quella che è la tradizione della Chiesa, quindi mi pare che sia quanto mai opportuno questo intervento, contro tanti voci che si levano di discontinuità. E la linea maestra per entrambi è quella del Concilio, un’applicazione efficace del Concilio Vaticano secondo, che è l’avvenimento fondamentale della Chiesa del Novecento e di questo secolo”. Lo ha detto il segretario di Stato Vaticano, cardinale Pietro Parolin, a margine della presentazione del libro su Albino Luciani. In proposito, Parolin  ha firmato l’auspicio che Giovanni Paolo I  possa «arrivare agli onori degli altari,
ed essere proposto alla devozione e all’esempio della Chiesa universale. Credo che tanti valori che lui ha incarnato e vissuto in prima persona non valgano solo per chi sia Papa, ma anche per tutti i cristiani”.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • italagermana@hotmail.it 14 marzo 2018

    capisco bene che Benedetto XVI ……..per amor di patria…non possa assumere altro atteggiamento ma io vorrei solo far capire al Bergoglio i cattolici non vorrebbero né diventare protestanti né tanto meno venire sommersi dai mussulmani…che sono inconvertibili.

  • ancatel@libero.it 14 marzo 2018

    Per fare rilasciare a Papa Benedetto quelle dichiarazioni cosa ha utilizzato bergoglio: minacce, violenze fisiche o lo ha tenuto sotto tiro con una rivoltella?

    • marimanzo@gmx.net 14 marzo 2018

      ne ho sentite di cavolate ma le assurdita’ che le dice Antonio, sono all’ennesima
      potenza !!!

  • maurizio_turoli@yahoo.it 14 marzo 2018

    Il cardinale Ottaviani, decanp del Sacro Collego all’epoca della chusura del Vaticano II, disse “Prego il Padre che mi chiamo presto a Lui. Solo così avrò la certezza di morire cattolico non protestante”
    Io la parafraso “Prego il Padre che mi chiamo presto a Lui. Solo così avrò la certezza di morire cattolico non mussulmano”
    Questo papa ci ha venduti all’Islam

    • marimanzo@gmx.net 14 marzo 2018

      Ma la smetta di dire cretinate signor Turoli !
      Questo Papa (come gli altri) predica solo l’amore fra gli uomini uguale di che colore e razza
      siano. Siamo tutti figli di Dio. O lei per caso non e’ credente?
      E questo non c’entra niente con l’emigrazione che grazie ai nostri inaffidabili politici e’
      andata fuori controllo.
      Papa Francesco e’ un grande uomo e un grande Papa.
      Non sopporto che parliate male di Lui, come non sopporto che si parli mali di
      Silvio Berlusconi del quale sono una fan.

  • 13 marzo 2018

    Questo Papà pensa più alla politica che a salvare le anime….beh a me non importa io sono Budhista…

  • giorgio.precetti@alice.it 13 marzo 2018

    Io cattolico non amo questo papa perché sta disintegrando le basi del cristianesimo