Padova, immigrato senza biglietto del bus brucia le multe davanti ai passeggeri

Non solo non aveva fatto il biglietto la mattina, ma dopo aver preso la multa se n’era infischiato altamente e aveva continuato a girare a sbafo a bordo degli autobus del servizio pubblico di Padova. Quando è stato ribeccato senza biglietto, nel pomeriggio, il tunisino di 40 anni, ha dato in escandescenze e oltre a non voler pagare le multe ha appoccato il fuoco ai due veralim davanti ai contoelli e agli etssi passeggeri, paganti, del veicolo. Una scena, l’ennesima, di violenza e intomidizaione da parte di un extraocmunitario, nel Patavino, dobe espisodi simili  sono allordine del giorno, Come racconta Il Mattino di Padova, il fattaccip è accaduto lunedì scorso, quando  i controllori di BusItalia si sono imbattuti in un tunisino senza biglietto a metà mattinata. “Qualche scintilla ma niente di grave. Gli hanno fatto la multa e tanti saluti. Il problema è che lo stesso tunisino, 41 anni, regolare permesso di soggiorno, è stato “pizzicato” anche nel pomeriggio. Intorno alle 17.40 gli incaricati alla verifica dei titoli di viaggio l’hanno sorpreso a bordo del bus della linea 3 (Padova-Lion) in via Acquapendente. L’uomo, stizzito, ha fatto vedere loro il verbale preso al mattino. Non ha voluto sentire spiegazioni. Al culmine dell’ira ha preso i due verbali e li ha bruciati…». Il tunisino è stato denunciato per resistenza a pubblico ufficiale e interruzione di pubblico servizio. I controllori, a Padova, denunciano quotidianamente situazioni del genere, con tentate aggressioni, insulti e tentativi di scappare senza neanche farsi notificare le multe. Qualche tempo fa uno straniero tentò addirittura di strozzare una funzionaria di BusItalia…