«Non sei una brava donna di casa» e giù botte: denunciato dai Carabinieri

Costretta a subire dal compagno vessazioni psicologiche, botte, insulti e minacce tanto da riportare, in un episodio, la scheggiatura degli incisivi e la frattura di due costole. L’uomo, un 47enne di un comune della bassa reggiana, è stato denunciato dai Carabinieri di Cadelbosco sopra (Reggio Emilia) per maltrattamenti in famiglia e lesioni personali aggravate. Secondo quanto emerso dalle indagini dei militari, il 47enne picchiava la compagna, colto da improvvisi scatti d’ira che si verificavano regolarmente quando faceva uso smodato di alcol.

Nei confronti dell’uomo è stata disposta la misura cautelare coercitiva dell’allontanamento dalla casa familiare e del divieto di avvicinamento alla compagna. L’uomo è accusato di maltrattamenti abituali alla donna, dall’estate del 2017. Secondo quanto emerso dalle indagini, l’uomo rimproverava alla compagna di non essere una brava donna di casa.

In un’occasione le violenze hanno causato alla donna la scheggiatura degli incisivi e la frattura di due costole: per non farla andare in ospedale, dove è stata accompagnata da un’amica, il compagno le aveva addirittura sottratto le chiavi della macchina. La vittima non aveva mai avuto il coraggio di denunciare, ma i carabinieri hanno ricostruito le violenze e raccolto testimonianze.