Modena, ghanese stupra e mette incinta la figlia a 13 anni: a processo

giovedì 22 marzo 11:06 - DI Redazione

Finirà a processo il giovane ghanese che nel 2015 a Modena aveva violentato e messo incinta la figlia di appena 13 anni. Una vicenda orrenda. Nella città emiliana si è aperto ieri il processo contro un uomo che tre anni fa si era presentato al consultorio chiedendo che la figlia appena adolescente potesse sottoporsi a un intervento per interrompere la gravidanza. In un primo momento la ragazzina aveva accusato il fratello, anch’egli minorenne, per cui si è aperto (e già chiuso) un procedimento di fronte al tribunale per i minori di Bologna. Il fratello è comunque stato prosciolto da ogni accusa. Ma la  verità era più atroce: come dimostrato dagli accertamenti genetici effettuati sul feto, a mettere incinta la tredicenne era stato il suo stesso padre. Il processo vede imputato l’uomo per violenza sessuale aggravata e deve rispondere anche del reato di abuso dei mezzi di correzione: non solo avrebbe violentato la figlioletta ma l’avrebbe più volte colpita con un bastone e chiusa fuori, al freddo

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • merighifranco1@gmail.com 22 marzo 2018

    Non e’ un ghanese normale : la loro propensione e talento e’ sicuramente verso le donne Italiane
    di qualsiasi eta’ . Voi pidinesi fatelo curare poverinooo e mi raccomando . . . coi soldi degli altri .

  • 22 marzo 2018

    Ci rendiamo conto che razza di rifiuti umani abbiamo importato negli anni? Queste sono le “risorse” della boldrina! Ma se le piacciono così tanto, perché non se li va a coccolare a casa loro? Almeno saranno tutti soddisfatti….. i negri, la boldrina ma soprattutto noi!!!!!

  • Carpino Vince 22 marzo 2018

    Darlo ai maiali che lo consumino e la migliore soluzione.

  • fghajdk@csj.com 22 marzo 2018

    “le loro tradizioni saranno le nostre” (La Presidenta)