Michigan, arrestato lo studente che ha ucciso i genitori nell’università

James Eric Davis Jr, il 19enne accusato di avere ucciso venerdì i suoi genitori all’interno della Central Michigan University, è stato arrestato. Lo hanno annunciato i responsabili dell’università, secondo quanto riporta la Cnn. Il giovane è stato preso in custodia dalla polizia del campus. Le vittime sono state identificate come James Eric Davis Sr., 48 anni, e Diva Jeenen Davis, 47 anni. La polizia, hanno riferito le autorità, ha arrestato il giovane poco dopo la mezzanotte, dopo averlo avvistato su un treno che attraversava la periferia nord del campus della Central Michigan University. Sono stati oltre 100 gli agenti impegnati nella caccia al 19enne, accusato di avere ucciso i genitori nella mattinata di venerdì. L’incidente all’interno dell’università è giunto a meno di tre settimane dalla strage nel liceo di Parkland, in Florida, nella quale sono rimaste uccise 17 persone. Ieri il 19enne ha ucciso i suoi genitori in un dormitorio della Central Michigan University. Nell’ultimo giorno di attività didattica prima dello spring break, la tradizionale pausa di primavera, lo studente – iscritto al secondo anno – avrebbe ricevuto la visita dei genitori con cui sarebbe dovuto partire. Secondo il quotidiano locale Morning Sun, Davis sarebbe uscito da un ospedale stamattina prima delle 8 locali. La Central Michigan University accoglie nel complesso circa 25000 studenti. Molti hanno già lasciato il campus per la pausa di primavera. L’ateneo si trova ad un’ora di auto da Lansing, capitale dello stato e a circa 2 ore e mezza da Detroit.