Meloni e Salvini contro l’espulsione dei diplomatici russi: «Un errore»

lunedì 26 marzo 17:38 - DI Mariano Folgori

«Inaccettabile che un Governo dimissionario decida di espellere due funzionari dell’ambasciata russa. Sono gli ultimi colpi di coda di un governo asservito alla volontà di Stati esteri che per fortuna sarà messo presto nelle condizioni di non nuocere più gli interessi nazionali italiani»: è negativo il giudizio di Giorgia Meloni sulla decisione delle autorità italiane di accodarsi alla linea di Ue, Usa e Gran Bretagna volta all’espulsione di personale diplomatico russo dalle sedi in Occidente. La leader di FdI esprime la sua critica su Facebook.

Nelle stesse ore è arrivato anche il giudizio critico di Matteo Salvini. «Isolare e boicottare la Russia, rinnovare le sanzioni economiche ed espellerne i diplomatici non risolve i problemi, anzi li aggrava. Arrestare l’ex presidente della Catalogna non risolve i problemi, anzi li aggrava».  «Sanzioni e manette? Preferisco il dialogo». Il leader del Carroccio  afferma di volere «un governo che lavori per un futuro di pace, crescita e sicurezza».  «Chiedo troppo?», è l’ironica chiosa di Salvini

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • antonioli.luciano@virgilio.it 30 marzo 2018

    VERGOGNA PDOTI VENDUTI AI PADRONI EUROPEI.

  • marimanzo@gmx.net 27 marzo 2018

    Quello che fa’ Putin non e’ sempre molto trasparente e legale…
    pero’ mettersi contro di lui non mi sembra molto intelligente…
    ho molta preoccupazione delle conseguenze.

    • marcotaylor2015@yahoo.com 28 marzo 2018

      Invece è legale quello che fanno usa e nato: Andare a bombardare stati sovrani e procurare, oltre a migliaia di morti, il caos ( vedi Libia, Irak, ecc.)

      • marimanzo@gmx.net 28 marzo 2018

        Marco, ha ragione, USA, Nato ed altri sono ugualmente colpevoli…
        purtroppo viviamo in un mondo pericoloso dove e’ difficile capire
        chi dice la verita’ e chi mente.

  • giorgiorapanelli@virgilio.it 27 marzo 2018

    https://www.controinformazione.info/siamo-diretti-alla-guerra-con-la-russia-e-nessuno-sembra-preoccuparsi/
    Non vorrei fare catastrofismo con questo articolo, ma comincio ad essere preoccupato dalla imbecillità di chi sta governando l’Europa (e l’Italia). E’ da parecchio che con la Nato e con la faccenda dell’Ucraina si sta cercando lo scontro. Non sanno che la Russia si è dotata di armi ancora più micidiali? Noi dobbiamo bere la storia dell’ex-spia russa fatta fuori dai russi con gas nervino (prodotto anche in Inghilterra) quando si potevano usare sistemi meno fantasiosi, come un pirata della strada, o un rapinatore, o più efficaci, come la biancheria intima avvelenata? Mi ricorda il “caso Regeni”, con cui si volevano fare saltare gli accordi economici e di sfruttamento del giacimento di gas, scoperto da noi, tra Egitto e Italia. Ormai siamo svezzati dalle storie antiche e recenti::: La guerra di Libia contro Gheddafi, la guerra in Iraq contro Saddam Hussein, con tutte le bugie per giustificarle. Però, se hanno deciso di provare a creare una guerra in Europa (o anche in Italia) ci riusciranno. Ma i tempi sono cambiati dopo il fallimento dell’Europa unita. Solo che gli Stati lacchè del potere mondiale finanziario camminano uniti. Ben fanno La Meloni e Salvini a dissociarsi, E ad avere incontri diplomatici con quegli Stati che stanno mordendo il freno di fronte alle imposizioni del potere politico europeo, che non sono espressione della volontà popolare. Quindi, prima facciamo un governo con nuove strategie e prima riusciremo a scongiurare pericoli alle popolazioni nostre ed europee.

  • Francesco Ciccarelli 27 marzo 2018

    Dovremmo trovare qualsiasi pretesto per prendere le distanze dagli altri Governi irresponsabili che sottovalutano Putin. Non abbiamo nessun motivo di rivalsa verso la Russia, anzi dimentichiamo l’episodio dell’ecologista italiano arrestato in questo Paese, rimpatriato subito e illeso (a differenza dei due Marò e del malcapitato Regeni). Non ci sono prove certe sul caso Skripal! Fino a che punto vogliamo arrivare con le ritorsioni contro Mosca?

  • Mcoluccia@ymail.com 27 marzo 2018

    Marisa hai capito tutto

  • giulia.piacentini@virgilio.it 27 marzo 2018

    L’ultima vigliaccata di Gentiloni prima di andarsene e non ne aveva neanche il potere.In quanto alla fretta dell’Inghilterra di mettere in croce Putin mi dà da pensare e a volte a pensar male s’indovina.Non faccio Putin così stupido da giocarsi il posto di Presidente della Russia uccidendo due persone che da anni vivevano sotto l’ombrello inglese.Se voleva farlo avrebbe scelto tempi e mosse in momenti più sicuri e tranquilli.Comunque l’Italia che ci stà a fare nella Nato dove c’è uno stato che i diritti umani li calpesta ogni giorno e tutti tacciono.

  • c.arcabasso1206@liber.it 27 marzo 2018

    Ricordate Blair e Bush sulle armi di Saddam? Ma come si fa a credere agli inglesi, come se loro non sono in grado di fabbricare il gas nervino! Espulsione diplomatici è Alto Tradimento perchè un governo dimissionario non può farlo, non è ordinaria amministrazione ma un atto di guerra!

  • gioacchino.maghernino2@gmail.com 27 marzo 2018

    presto il governo,gentiloni ha fatto troppi danni,non ho ricevurto ancora nessun sostegno per il regalo fatto da gentiloni alla francia del ns.mare molto pescoso econ gas e petrolio.

  • giorgio.conti@unipr.it 27 marzo 2018

    inoltre e’ paradossale che un governo dimissionario e percio’ in carica per sbrigare gli “affari” correnti possa prendere una decisione, non corrente, ma di primaria importanza e oltre tutto politica come questa. Rinnovo l’invito, andassero………………….

  • giorgio.conti@unipr.it 27 marzo 2018

    Mi pare che sia ora di dimostrare, come si diceva un tempo, le…..gli “zibidei”, sarebbe il caso di mostrarsi con la schiena diritta e non sempre ad angolo retto, di nome e di fatto; fra l’altro, con codesta storia anti Russia, da troppo tempo ormai ci stiamo perdendo affari e soldi. Andassero……………

  • roccoangela60@yahoo.it 27 marzo 2018

    Salvini e Meloni sapranno come comportarsi appena si formerà il nuovo governo.Mi auguro che smettano di prendere ordini dalla UE come invece non hanno fatto i precedenti governi di sinistra.

  • emigalassi@gmail.com 27 marzo 2018

    Siamo sicuri che non ci sia di mezzo l’Inghilterra con i servizi segreti, che per boicottare la Russia, in quanto paese forte, abbiano messo loro il veleno? Per me c’è di mezzo un golpe. Vogliono estrometterla. UE , messa così non affidabile. Ha interessi molto grandi che non investono il popolo, ma grandi finanze.

  • avv.ballicu@katamail.com 27 marzo 2018

    propongo uscita immediata da nato ed ue, alleanza politica militare ed economica con russia e suoi alleati della unione euroasiatica , ci sarebbero immensi vantaggi economici per l’italia

  • fdesalvo@aconet.it 27 marzo 2018

    Berlusconi aveva addirittura fatto entrare la Russia come “alleato esterno” Nato, aveva fatto stringere la mano ai due presidenti russo ed americano, anche per questo motivo Merkel e Sarkozi avevano congiurato con Napolitano per farlo fuori. Ora tutti dicono “è un errore fare le sanzioni alla Russia”, ma intanto cercano di metterlo da parte, mentre è il solo che come amico personale di Putin sarebbe in grado di mettere pace da un giorno all’altro se andasse al governo come coalizione. Salvini e Di Maio non saprebbero da dove iniziare.

  • Brigantenero@gmail.com 27 marzo 2018

    La Russia subito in Europa.

    • marcotaylor2015@yahoo.com 28 marzo 2018

      La Russia è già Europa, a differenza degli usa dai quali ci separa fisicamente un oceano!

  • max.bialystock@libero.it 27 marzo 2018

    proprio la domanda di Helmut mi ha colpita; può ritenersi “ordinaria amministrazione l’espulsione coatta di Diplomatici???
    Direi proprio di no, quindi, On.le Meloni anche se da sola (o per prima) faccia tutto ciò che è consentito per ritirare il decreto di espulsione, in questo modo le si distinguera per buon senso e lungimiranza politica ed economica (siamo partner privilegiati).L’Italia deve (è il verbo più corretto) avere degli ottimi rapporti con la Russia, il nuovo Governo venturo non può in alcun modo accollarsi il grande svantaggio politico/economico conseguente allo sciocco (per noi) gesto dell’euro-pa.
    On.le lei avrebbe un plus di credibilità interno (distinguendosi per acume politico) ed internazionale (accreditandosi verso Putin, che è oggi, il più grande stratega mondiale e l’unico ad avere le idee chiare su cosa fare e come agire, nella becera confusione globalista). Spero proprio che Lei possa farsi valere (è l’unica politica di buon senso e capacità),

    • giorgio.debiasi.561q@alice.it 27 marzo 2018

      concordo con il tuo commento descrive bene il fatto.

  • info@francione.it 27 marzo 2018

    Sono perfettamente d’accordo, come ex diplomatico ed ufficiale AM della vostra presa di posizione contraria agli interessi dell’UK e degli USA che pensano solo a se stessi. Germania e Francia non solo non ci hanno mai considerato, ma ci hanno creato un casino di problemi (vedi la guerra in Siria). Guardiamo le nosgtre prospettive future, è auspicabile una maggiore intesa con la Russia. Come prima azione di governo chiederei un incontro con Putin e mettere sul tavolo una collaborazione a tutto campo.

  • tuccio1965@libero.it 27 marzo 2018

    Mentre noi con un Governo Dimissionario “in carica per gli affari correnti” (e mi piacerebbe sapere se espellere diplomatici sia considerato e da chi “affare corrente”) ci affrettiamo a espellere diplomatici russi senza lo straccio di una prova e di un plausibile movente per l’assassinio di una ex spia russa che da 10 dicasi 10 anni viveva in Gran Bretagna dopo aver vuotato abbondantemente il sacco su tutto, l’Austria di Kurz ben se ne guarda dal prendere simili iniziative. L’ennesima vergogna di un’Italia che tutto fa tranne che i suoi interessi. Basta basta basta! Un nuovo Governo al più presto Centrodestra + Cinquestelle rifondino questo Paese dalle fondamenta!

    • giorgio.debiasi.561q@alice.it 27 marzo 2018

      Concordo.

    • giorgio.debiasi.561q@alice.it 27 marzo 2018

      mi fa piacere sapere che persone che hanno avuto incarichi di politica internazionale, giudichi negativamente, come il sentire comune questa situazione che sembra una stategia personale del governo May per mettersi al comando dopo che si sono trovati in angolo per la brexit.

  • albertozorli@alice.it 27 marzo 2018

    GENTILONI TRADITORE DELLA PATRIA SUPINO AGLI STRANIERI – CATTOCOMUNISTA CHE HA SEMPRE TRADITO GLI INTERESSI DEGLI ITALIANI.

  • albertozorli@alice.it 27 marzo 2018

    basta questo anti Russia mandiamo a casa tutti questi ipocriti cattocomunisti anti Russia questi falsi Europeisti la Russia ci è vicina ha combattuto per Noi sono nostri amici come puo’ andare avanti un Europa che non riconosce uno stato fratello.

  • Giuseppe Forconi 27 marzo 2018

    Meloni – Salvini non lasciate che questo rimanga lettera morta, fate presente al Puttin che le decisioni prese dall’uscente governo non ha nessun valore sono solo mosse per destabilizzare chi rimane. Ditegli al PD di chiudere il becco e di non intervenire in nessuna questione che non riguarda piu’ loro.
    Ancora una volta dovrete analizzare se all’Italia convenga rimanere nella EU, tanto economicamente quanto politicamente, evitando che i magnati di Bruxelles decidano sempre contro gli interessi italiani. Credo che la Russia potrebbe essere un buon partner europeo. A proposito, quanto pagano gli USA all’Italia per stare nella NATO ?? Riprestinare la sovranita’ italiana e’ un must.

  • romanogamba@libero.it 27 marzo 2018

    Ancora una volta facciamo i pecoroni nei confronti degli europei che ci impongono di espellere dei russi e continuare a mntenere in atto l’embargo alla Russia. In passato non sono mai stato simpatizzante della Russia ma ora i tempi sono cambiati e sarebbe opportuno essere meno servi di questi europolitici .

  • giacomosinagra@gmail.com 27 marzo 2018

    Dopo commento di Pino 1 ho ben poco da dire, gli Italiano vi hanno votati, siete la forza del Paese e, allora: Salvini, Meloni, Di Mail mandate via questi pecoroni !

  • maurizio_turoli@yahoo.it 27 marzo 2018

    La Trilaterale ordina e Gentiloni obedisce.
    Non credo che si formerà un Governo contro la Trilaterale.
    Sono cominciate lepressioni finanziarie, aspetto l’attacco della magistratura per indurre il Presidente dellaRepubblica a formare un Suo governo.
    Scalfaro e Napolitano docent

  • c.arcabasso1206@liber.it 26 marzo 2018

    Fate entrare i russi nella unione europea, specie ora che è uscita l’Inghilterra. Via gli Americani, l’Europa agli Europei come per millenni! Possiamo lasciare alla Russia la sovranità e il rublo per la parte asiatica. Affrettatevi a convincere Putin ! ( Commento pertinente all’articolo).

  • c.arcabasso1206@liber.it 26 marzo 2018

    Fate entrare i russi nella unione europea, specie ora che è uscita l’Inghilterra. Via gli Americani, l’Europa agli Europei come per millenni! Possiamo lasciare alla Russia la sovranità e il rublo per la parte asiatica. Affrettatevi a convincere Putin!

    • marcotaylor2015@yahoo.com 28 marzo 2018

      È proprio quello che gli americani non vogliono!!!

  • gdetoffoli@yahoo.it 26 marzo 2018

    L’Inghilterra ha bombardato e mosso le sue truppe a terra in Libia insieme ai Francesi per destabilizzare quel paese nostro partner economico e strategico. Ci hanno privato, – ( con l’aiuto del ” cappello elettronico e degli awaks americani in volo sul-nel teatro di combattimento contro la Libia” ) – di ingenti rifornimenti di gas e petrolio a basso costo! Ci hanno obbligato ad operazioni iniziate a partecipare alla carneficina del popolo libico. Dove sta scritto che dobbiamo tagliarci i così detti per ubbidire all’ennesimo ORDINE che arriva CONTRO DI NOI dalla U.E; essere NOI a pagare i problemi di strategia sullo scacchiere Europeo di Stati Uniti, Francia, Inghilterra che distruggono interessi vitali di sopravvivenza del NOSTRO paese, privandoci nuovamente di un’altro dei nostri più preziosi partner economico commerciale come la Russia osteggiandola senza nemmeno uno straccio di vera prova perché, è bene ricordarlo, gli affaretti suoi l’Inghilterra e della francia se li fanno sempre molto bene ed anche loro, per ammissione degli analisti militari, hanno in dotazione lo stesso materiale russo…… Per carità Salvini fate presto a fare il governo perché questi farabutti che tecnicamente decidono per tutti noi, oltre a regalare di soppiatto il nostro mare ai francesi, non avere fatto una piega contro l’invasione della Libia, averci distrutto il tessuto morale-civile-religioso familiare con l’onda nera sarebbero capaci di qualunque nefandezza in quindici giorni e non bazzecole come assumere quarantacinque parenti in un’organismo che doveva essere chiuso. Date l’altolà a mattonella avvisandolo che ratifica anche l’acquisto della carta igienica e potrebbe doverne dare conto a breve !

    • Sergiopicchi@hotmail.it 27 marzo 2018

      Pino x ke non vai in russia nei gulac sapientone vedremo cosa saranno capac di fare i tuoi camerati e grillini pensa ke io non ho votato nessuno io sono x un potere. Militare dato ke sono un ex sottufficiale dellaNato

      • gdetoffoli@yahoo.it 27 marzo 2018

        Poveretti i suoi commilitoni di chissà quanto tempo fa….
        Lei era un sottufficiale? Di quale esercito ? Non è nato l’esercito NATO, che è
        un coacervo di eserciti accreditatii !
        Il potere politico la dava ordini e lei li eseguiva, se ne sarà accorto?
        Nel mio dire non c’è nemmeno un accenno a filo-sovietismo !
        Tutto e totalmente pro-Patria ( La mia, essendo italiano ) ma… lei non l’ha capito. Sic!
        Auguri e buona vita.

    • 27 marzo 2018

      Concordo in pieno con questo commento

    • adriano.agostini@fastwebnet.it 27 marzo 2018

      100% d’accordo. Basta essere schiavi della Merkel! Con le sue sanzioni alla Russia ci ha fatto perdere molti miliardi per mancate esportazioni e disdetta di contratti di lavoro di ditte italiane. Quando l’Europa è contro di noi (vedi ancora l’importazione dell’olio dalla Tunisia, delle arance dal Marocco e del riso dall’Asia che stanno distruggendo la nostra agricoltura) dobbiamo ribellarci come ha fatto Orban e gli altri paesi dell’est nel caso degli immigrati. Bisogna fare la voce grossa come ha fatto Salvini: prendere o lasciare. Il governo deve capire che l’Italia è troppo importante per la UE e se ci ribelliamo non potranno fare altro che accettare: provare per credere.

  • Giovanni Acquaviva 26 marzo 2018

    L’unico che mi meraviglia è Trump! E’ stato messo in croce dai suoi nemici interni del cosiddetto establishment fino al punto da rimangiarsi tutto quanto aveva promesso sul dialogo con la Russia? Quanto al nostro governucolo, secondo voi cacciare i diplomatici di una nazione come la russia è “ordinaria amministrazione”? Secondo me no!

    • francopersello@yahoo.it 27 marzo 2018

      Sono d’accordo con quanto scritto sia da Massimiliano che da Pino 1°. Perciò Salvini cerchi di fare un governo per fare una nuova legge elettorale e poi andiamo di nuovo a votare; sperando che il presidente Mattarella non faccia il solito pastrocchio dei piani alti.