M5S-Lega, riparte il dialogo. Centrodestra al Colle: ognuno per conto suo

E’ in corso a Montecitorio l’incontro tra i capigruppo del M5S e della Lega. Si sono incontrati Giulia Grillo e Danilo Toninelli, per i 5 Stelle, Giancarlo Giorgetti e Gianmarco Centinaio per la Lega. Subito dopo i grillini, che hanno voluto gli incontri di oggi con le altre forze politiche in vista delle consultazioni al Colle per la formazione del governo che inizieranno la settimana prossima, incontreranno i capigruppo di Fi e di Leu. Nessun incontro in programma, invece, con il Pd, che ieri ha rifiutato di sedersi al tavolo con i 5 Stelle. “Scusate se interrompo il corteggiamento – ha scritto Matteo Orfini su Twitter -ma noi staremo all’opposizione”.

Diverso l’atteggiamento di Silvio Berlusconi, che ha chiesto alle neocapogruppo Gelmini e Bernini, di esplorare le intenzioni del M5S. Il Cavaliere non ha infatti alcuna intenzione di scegliere una linea “aventinista”, tanto che ha stabilito di recarsi lui stesso al Colle per le consultazioni della prossima settimana.

Subito dopo il voto i leader del centrodestra avevano annunciato una delegazione unica. Promessa che non è stato possibile mantenere per i diversi modi di affrontare la questione dei Cinquestelle. Il centrodestra andrà dunque con delegazioni separate alle consultazioni al Quirinale: “Ognuno è giusto che porti la sua sensibilità al presidente Mattarella”, ha detto Matteo Salvini, confermando tuttavia che le strade della Lega e di FI non si separeranno: “Ha vinto una squadra, voglio confrontarmi con tutti ma si parte dal centrodestra”.