L’ira di Berlusconi: la scelta di Salvini al Senato rompe la coalizione

venerdì 23 marzo 19:23 - DI Redazione

La giornata d’esordio della XVIII legislatura era cominciata con il murales del bacio tra Salvini e Di Maio e si va concludendo con uno strappo clamoroso tra Silvio Berlusconi e il leader leghista. Il leader di Forza Italia non ha gradito la mossa salviniana che ha lanciato in pista Anna Maria Bernini per la presidenza del Senato e ha reagito con durezza, convocando i vertici del partito e diffondendo una nota dai toni secchi: quello della Lega è un atto di ostilità che rompe la coalizione e smaschera il progetto di governo tra Lega e M5S. Fin dal mattino infatti Forza Italia aveva tenuto duro sul nome di Paolo Romani, candidato ritenuto irricevibile dai Cinquestelle. E la svolta impressa da Salvini, che ha fatto convergere alla seconda votazione al Senato i voti leghisti su Anna Maria Bernini è apparsa al leader di FI come un tradimento, benché Salvini abbia detto ai cronisti che aveva informato il capo degli azzurri.

Renato Brunetta rincara la dose: ”La decisione della Lega – non concordata con gli alleati di centrodestra, di votare strumentalmente la collega Bernini al Senato, contravvenendo così agli accordi raggiunti nella giornata di ieri – rappresenta una provocazione che mette seriamente a rischio la tenuta della coalizione. Un comportamento assurdo, che Salvini dovrà spiegare in primo luogo agli elettori di centrodestra”. “Ci siamo presentati alle elezioni uniti, con programmi condivisi, con medesimi valori e con patti chiari. Se la Lega vuole distruggere tutto e fare un governo con il Movimento 5 Stelle – conclude Brunetta – lo dica subito e se ne assuma la responsabilità. Basta prese in giro, basta giochetti di Palazzo intollerabili”. Una reazione alla quale Giancarlo Giorgetti, numero due della Lega, replica osservando che i voti a Bernini sono stati un favore a Berlusconi.

A Fratelli d’Italia spetta ancora una volta il difficile compito di tentare una mediazione tra FI e Carroccio: “Quella di Salvini – commenta Ignazio La Russa – è una boutade, una mossa per rompere l’impasse e insieme confermare l’intenzione di restare su un candidato Fi. Sta a Berlusconi trovare il colpo magico per sventare chi tenta di divaricare il centrodestra. Noi non immaginiamo nemmeno che possa esserci una rottura nel centrodestra”. Giorgia Meloni ribadisce che FdI sta lavorando per l’unità del centrodestra e Fabio Rampelli aggiunge: “Seguiamo con attenzione quello che avviene nel centrodestra e continuiamo a lavorare per la sua compattezza, perché riteniamo che sia l’unico elemento di stabilità e di sicurezza che si può dare all’Italia in questo momento”.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Giuseppe Forconi 7 aprile 2018

    Yes con molto rispetto alla sua veneranda eta’ alla sua bravura negli affari ecc. ecc. ma qui’ si tratta dell’Italia,. la vogliamo smettere di fare i giochi di bambini capricciosi ? Deve per forza essere protagonista ? Ho avuto fiducia nel suo partito, ma ora sta rompendo un po troppo e la gente si sta stufando./ Non si riesce a fare un governo se non c’e’ di mezzo il prezzemolo. Datevi una smossa o finiremo in mano al PD nuovamente ma questa volta sara’ colpa sua.

  • Giuseppe Forconi 26 marzo 2018

    Con tutto rispetto per la veneranda eta’ di Berlusconi e della sua volonta’ tutta italiana, ma ora bisogna dare fiducia a chi segue questo scabroso cammino della politica italiana, bisogna garantire quanto detto e promesso a tutti quei italiani che hanno votato a favore di una rinascita di questo bastonato Paese. Mettete una pietra sopra alle ripicche e mettetevi a lavorare con serieta’.

  • Giuseppe Forconi 26 marzo 2018

    Rieccoci indietro nel tempo a quando avevamo 10/ 13 anni, capricciosi e intolleranti se il gioco non era come lo volevamo noi…… Basta di fare i bambini capricciosi, c’e’ un Italia da salvare e tanti italiani che vi hanno votato perche’ fiduciosi, non fategli cambiare idea, sarebbe un disastro.

  • clamor@vodafone.it 24 marzo 2018

    Diceva Andreotti: Il potere logora chi non ce l’ha….e Berlusconi si sta logorando. L’ho molto apprezzato, ha fatto cose egregie, ma dal caos da lui combinato per le elezioni comunali di Roma, quando ha fatto di tutto per silurare Giorgia Meloni, non lo seguo più. Dopo il complotto di frau Merkel, Sarcozy e gli amici del quartierino, che lo hanno fatto cadere nel 2011, se ne esce oggi, che lei è una grande statista amica dell’Italia. Era un sostenitore del maggioritario è po diventato proporzionalista. Prima delle elezioni dichiara che se non si riesce a fare un governo, si deve tornare a votare. Dopo il voto, al contrario, dice che rivotare è un rischio per la democrazia. Allora non si lamenti che perde voti, la Lega e F.d,I. hanno vinto, F.I. ha perso, quindi non è più il primo della classe, torni fra i banchi ed impari a fare il “bravo bambino”…..

  • enrico.zampieri@tin.it 24 marzo 2018

    Salvini,come Fini, Casini, Follini, Renzi. Tutti convinti di essere dei geni. Un guaio! Vedremo passare anche questo e finire come gli altri. Poi toccherà a Di Maio e alla sua scalcinata combriccola.Ma quanto tempo perso e occasioni perdute e soldi buttati.

  • gmartora17@gmail.com 24 marzo 2018

    PROPRIO DA SALVINI NON ME LO SAREI ASPETTATO. LUI CHE QUANDO PARLAVA DEL COMPORTAMENTO DI ALFANO DICEVA CHE ERA INQUALIFICABILE E ADDIRITTURA ANDAVA IN ESCANDESCENZA QUANDO NE SENTIVA IL NOME. CARO SALVINI DAI ORA UN GIUDIZIO DI TE STESSO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  • marimanzo@gmx.net 24 marzo 2018

    Con tutte queste polemiche non si aiuta l’Italia.
    Auguro buon lavoro a tutti …fate le cose come si deve, non ci deludete.

    • dr.palombi@yahoo.it 25 marzo 2018

      Mi dispiace cari amici ma Salvini e un grande statista e non un qua qua qua peggio per chi lo pensa Salvini sa quello che vuole e di santa ragione il p d l e una accozzaglia

  • mt212@blu.it 24 marzo 2018

    Salvini infame
    Nuovo Fini
    Ha tradito la questione settentrionale ed ora anche i suoi alleati
    Che schifo di uomo … intelligente furbo ma miserabile

  • renata.bortolozzi@tin.it 24 marzo 2018

    Le votazioni non sono ancora fatte, e potrebbe ancora cambiare tutto. Quello che mi fa incavolare è che, “costretto” da Fratelli d’ Italia a cambiare cavallo ( sostituire Romani con la Casellati ) , Berlusconi pur di fare un “dispetto a Salvini” ( tutti sanno che i vecchi si trasformano in bambini capricciosi, e B. è invecchiato molto ) ha preteso che i 5s cambiassero il candidato alla Camera. Questo riporta in campo Fico ( Salvini era riuscito ad ottenere un altro candidato ) che ritengo oltre che un grillino duro e puro, soprattutto quello che una volta chiamavamo: un veterocomunista, quanto di più lontano dal Centrodestra. Mi auguro di sbagliarmi ma non mi piacerebbe una Boldrini con i pantaloni.

  • ing.cuicchi@gmail.com 24 marzo 2018

    Cari amici lettori, mi sembra proprio che la la maggior parte di Voi abbia la memoria corta.
    La lega è ormai da decenni che va avanti con ricatti contro tutto il centrodestra per acquisire poltrone di ogni tipo. Attenzione, non illudetevi, fuori Berlusconi e Forza Italia c’è solo la sinistra, quella peggiore. I grillini sono senz’altro i migliori, non vogliono chi sta sotto processo, basta che siano quelli degli altri. Il caso di un Giudice della Corte Suprema la cui consorte e la figlia hanno utilizzato l’auto blu per andare in vacanza è stato archiviato. Romani per un telefonino prestato alla figlia è sotto processo. Aprite gli occhi se ci riuscite. Ve lo dice uno che questa volta, non ha votato Forza Italia ma che è convinto che in questo Paese non si risolve alla radice il problema della Giustizia non si va da nessuna parte. I grillimi e i leghisti a questo proposito gli mancano gli attributi, quelli in basso ventre.

    • renata.bortolozzi@tin.it 24 marzo 2018

      e chi li avrebbe gli attributi? Fino ad oggi gli altri partiti, quando sono stati al governo, l’ hanno solo peggiorata ( chiedilo a Davigo ). Rimane un ultimo tentativo, che purtroppo non è detto vada a buon fine; tanto peggio di come è ora sarà difficile fare.

  • roccoangela60@yahoo.it 24 marzo 2018

    Ha fatto bene Salvini a non prendere “ordini” da Berlusconi, ha solo proposto un candidato diverso di forza italia da quello raccomandato da Silvio e company .Se lo lasceranno fare, Salvini sarà un ottimo premier…Sempre che mantenga le sue promesse elettorali.

  • rinaldi.energy@katamail.com 24 marzo 2018

    La Bernini è pur sempre un esponente di FI, Romani non sarebbe mai stato eletto se non gradito ai 5s bene ha fatto Salvini a proporre altra persona, oppure Berlusconi preferirebbe un esponente PD eletto alla 4 votazione con un colpo di mano?

  • Giampiero fontana 24 marzo 2018

    p.s.: Fratelli d’Italia segua la Lega e lasci al suo destino chi non aspettava altro per rompere la Coalizione ed avere il pretesto di abbracciare il PD, Napolitano, Mattarella, Monti, Gentiloni, ecc. ecc. L’Italia ha votato, chiaro e netto. Sia rispettata la volontà popolare!

  • Giampiero fontana 24 marzo 2018

    Ottimo Salvini, Berlusconi, Brunetta, Romani, ecc. ecc. BASTA!

  • segreteria@associazionedecimaflottigliamas.it 24 marzo 2018

    Berlusconi, Brunetta, Romani, NON devono comandare nessuno. Sarebbero disposti ad allearsi con chiunque, pur di poter dirigere direttamente loro ! Sono completamente estranei alla nostra STORIA. Non deve e non puo’ comandare il centrodestra e specialmente Fratelli d’Italia. Hanno fatto bene i grillini che non condivido : GIUSTO RIFIUTO DI NON INCONTRARLO e del parere di Gasparri ” Me ne frego” . Giorgia …. devi fargli capire chi siamo ! Alleanza non significa supina sottomissione.

  • campis@tin.it 24 marzo 2018

    L’avevo detto a tutti i miei amici che non ci si può fidare di Salvini. La Meloni è sicuramente molto più seria ed affidabile e convnta, come Berlusconi, che solo l’unità del Centro Destra ci può salvare. Non certo affidando ai seguaci dell’omicida Grillo i destini dell’Italia come sembra voler fare Salvini.

  • GIOVANNI TAGLIAFERRI 24 marzo 2018

    Possibile che un partito come Forza Italia debba ancora dipendere da uno zombi cocciuto che ancora non si arrende alla sua morte politica? Un suo definitivo ritiro in un eremo irraggiungibile, forse, sarebbe la soluzione di parecchi problemi!

  • fernandoconte001@gmail.com 24 marzo 2018

    Per il bene dell’Italia e la mossa giusta per poter governare .

  • pierogalbu@alice.it 24 marzo 2018

    Non è una questione di bambino dispettoso. Gli accordi vanno rispettati e portati avanti ad oltranza salvo modifiche colleggiali. Berlusconi nella sua vita politica non ne ha mai traditi, a dispetto degli alleati di Forza Italia o persone saliti sul treno in corsa, dal 1994 ad oggi molti lo hanno tradito o sono venuti meno a patti o programmi condivisi. E di nomi ce ne sono anche della lega…. Morale ho si fa la guerra uniti ad oltranza visto i numeri in contesto come coalizione, o il popolo Italiano ci manderà a ramengo tutti quanti e continueranno a vincere i grillini senza arte ne parte. Non comportiamoci sempre da tifosi ma valutiamo i fatti

  • enzo_altieri@libero.it 24 marzo 2018

    SONO D’ACCORDO A QUESTI DUE COMMENTI DI AURORA E MARCELLO.

  • bruno1313@virgilio.it 24 marzo 2018

    Era ora,scusate la franchezza ma mi vien da dire “ma cavati dalle balle” e la Meloni deve andare ad appoggiare Salvini nelle sue scelte,è una occasione eccezionale che non si ripeterà più quella di andare al governo e fare quello che abbiamo promesso o almenoi provarci perchè l’Europa non ce lo farà fare.
    Forza Meloni dai vai avanti così,stai con Salvini e facciamola finita una volta per tutte con Berlusca,non è più il suo tempo ,è tempo di Salvini Meloni e grillini (ci ho fatto anche la rima) forza togliamoci da questo pasticcio sui nomi e facciamo le cose per la nostra Italia e gli Italiani che stanno soffrendo per colpa di inciuci,ladri,e parolai e di politichese.BASTA.Forza Meloni dai pensa all’Italia e pensa a Fiano,Renzi,Dalema,Prodi,Fassino e compagni.Mica vorrai darci in pasto a questi dinosauri di nuovo.Questi anche se hanno perso ahanno la faccia come il c…o e farebbero il governo di nuovo.

  • giulioarditi@libero.it 24 marzo 2018

    Salvini è stato precipitoso, speriamo Berlusconi abbia un po’ di buonsenso, non trasformi un’opportunità in un disastro

  • angeloprof58@libero.it 24 marzo 2018

    Berlusconi deve taciere e prendere atto che Salvini è il leader, ha fatta una cosa più che giusta, quello che conta è salvare l’Italia !

  • simef@tiscali.it 24 marzo 2018

    Sono dello stesso avviso di Marcello ed Aurora. Berlusconi dopo i danni che ha fatto in passato dovrebbe avere il pudore di non interloquire!!!La sua era è finita lo scrive chi all’inizio ci ha creduto!!!

  • maurizio_turoli@yahoo.it 24 marzo 2018

    Foeza Italia è un partito pieno di indagati, processandi e faccendieri.
    Rappresenta un vecchio ed inutile modello di politica.
    Portterà il centrodestra all’opposizioni a fronte di un presidente del Senato LEU ed un governo Cinquestella PD

  • crmaddaloni@gmail.com 24 marzo 2018

    Un po di buon senso è quello che serve adesso.
    Salvini ha la stoffa x condurre il gioco.
    Berlusconi farebbe bene a seguire e giocare la partita x il bene del Paese.

  • dankuenle@yahoo.com 24 marzo 2018

    dite a brunetta che se lui vuole fare un governo col PD è meglio Salvini coi 5S e magari (dico magari!) znche FDI, un polo di sovranisti contro un polo di europeisti (FI+PD)

  • marcelloparsi@alice.it 23 marzo 2018

    Berlusconi dimentica che, a differenza del raddoppio dei voti di FdI e del trionfo della Lega, Forza Italia è ancora in fase di regressione e piano piano è destinata a scomparire, perché riproduce tutti i difetti della vecchia politica democristiana senza, però, il suo slancio ideale. Non può alzare la voce né porre condizioni a nessuno, quindi se ne stia buono, se è vero che vuole il bene dell’Italia e non il suo unico vantaggio personale.

    • comitsalute@libero.it 24 marzo 2018

      sono perfettamente d’accordo

  • depalma.aurora@libero.it 23 marzo 2018

    dite a Berlusconi che è finito il tempo della superbia. l Italia ha bisogno di andare avanti e sperare di poter risolvere problemi annosi e problemi sopraggiunti in questi anni patetici di una sinistra che nn siè resa conto di aver irrimediabilmente distrutto. le buone e poche cose che ha fatto renzi rimangono tali ma i grandi e molteplici disastri provocati sarà per sempre. che Berlusconi si atteggi meno a bambino dispettoso, altrimenti perderà uva e acino