L’Afd propone al governo: la Siria ora è sicura, rimpatriamo subito i rifugiati

La Siria adesso “è più sicura dell’Afghanistan” e pertanto non ha senso non rimpatriare i migranti siriani nel loro Paese, come loro stessi peraltro desiderano. Questo quanto ha dichiarato dal parlamentare del partito anti-invasione Alternative fuer Deustschald (Afd) Bernd Baumann, dopo che altri esponenti del movimento avevano riferito del loro viaggio in Siria, dove si sono recati in visita in diverse città sotto controllo delle forze governative che combattono i golpisti islamici. Lo scopo della visita, a detta dei suoi partecipanti, che erano sette in tutto, è quello di conoscere di persona la situazione siriana per vedere quello che i media occidentali non raccontano, e capire come poter interfacciarsi con la realtà della guerra dal punto di vista tedesco. La delegazione di parlamentari del Bundestag e dello stato del NordReno Westfalia è stata tra l’altro a Damasco, dove ha incontrato un sottosegretario di Stato e il Gran Mufti Ahmad Hassoun. Ad una domanda su quale fosse il senso di una visita che di fatto offre appoggio al regime del presidente Bashar al-Assad, Baumann ha risposto che si tratta di una questione di realpolitik: “Negoziamo costantemente anche con l’Arabia Saudita”, ha osservato.