La vendetta di Pirozzi contro il centrodestra: «Pronto a votare per Zingaretti»

sabato 10 marzo 10:14 - DI Monica Pucci

Qualcuno già scherza e parla di giunta “Zingarozzi”, ma il diretto interessato, il sindaco di Amatrice Sergio Pirozzi, smentisce di voler fare l’assessore e tantomeno di volersi alleare in pianta stabile con il centrosinistra per governare la Regione Lazio. Eppure alla fragile maggioranza (anzi, inconsistente) di Luca Zingaretti, uscita dalle urne, Pirozzi promette più di qualche voto: «Tra noi non potrà mai esserci una convergenza a 360 gradi, ma valuteremo punto su punto, andremo a vedere quale sarà il suo programma», dichiara al Corriere di Rieti. «Penso che quelli relativi ai numeri della maggioranza in consiglio regionale siano problemi dell’attuale presidente», dice, però non esclude di aiutare l’ex nemico, per lui che ha trascorso una vita a destra, a fare partorire la sua giunta con una stampella in Consiglio regionale.

Sarebbe una piccola “vendetta” politica su quel centrodestra che non ha voluto puntare su di lui e che poi lo ha accusato di aver fatto perdere Stefano Parisi sottraendogli pochi ma determinanti voti. Pirozzi, però, si indigna quando qualcuni gli parla di poltrone. «Ma davvero pensate che abbia fatto tutto questo, subendo quello che sto subendo, per fare l’assessore regionale? Se avessi avuto questo tipo di obiettivi personali oggi sarei sicuramente altrove, in Parlamento magari, e in più non mi sarei fatto nemici, vivendo molto più tranquillamente, ma non avrei avuto rispetto per la mia gente e la mia storia». E Zingaretti, possibile futuro segretario dei Dem al posto di Renzi, che c’entra con uno come lui? «Con Zingaretti andremo a vedere se, ad esempio, ci sarà attenzione per le problematiche legate al terremoto per la defiscalizzazione di 15 aree nel Lazio, per il sostegno agli over 50, per una sanità diversa con i direttori generali, non più nominati dal presidente ma da organismi esterni». Ed è qui che potrebbe scattare il sostegno esterno, “punto su punto, sui temi”. Ma pur sempre un sostegno determinante per il centrosinistra.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Mariner76@virgilio.it 10 marzo 2018

    Per voi la politica è solo tifo da stadio, niente altro. Io sono un terremotato, ho perso persone care e vi dico che Sergio Pirozzi fa bene a capitalizzare la sua posizione. Al momento è indispensabile alla sopravvivenza di zingaretti e pretende delle cose. Se non verranno concesse zingaretti cadrà. Chi conosce Pirozzi lo sa bene, non scherza per niente. Zingaretti è il primo a saperlo. Se Pirozzi tramite la sua posizione riesce ad ottenere qualcosa ha solo fatto Politica. Con la P maiuscola. Poi se bisogna ridurre tutto al tifo da stadio allora vabbe’, avete ragione voi. Chi ha un po’ di cervello riesce a capire che con questa intervista Pirozzi ha dettato un programma ben preciso a zingaretti, lo tiene stretto per i testicoli. Non entrerà mai in maggioranza, concederà un voto condizionato. Come politico sta dimostrando di essere molto più efficace degli sfaccendati che lo criticano. Chiedetevi in coscienza se non sareste contenti che riuscisse a farsi approvare quei punti che ha elencato.

    • mazinga19761@hotmail.it 10 aprile 2018

      Guardi che il discorso è più semplice.
      Pirozzi aveva sempre accusato di ogni nefandezza Zingaretti ed il CSX.
      Quindi sarebbe stato naturale che assieme alla sua parte poltica si battesse per mandare a casa la pessima giunta uscente.
      Invece spaccando il CDX ha fatto rivincere chi lui stesso aveva dichiarato essere un pessimo amministratore.
      Oltretutto col M5S che appoggerà Zingaretti Pirozzi sarà proprio del tutto ininfluente.

  • 10 marzo 2018

    E come dire: L`avete messo in quel posto ai terremotati e`vero, ma io vi premio e vi do i voti!

  • an.marconcini@gmail.it 10 marzo 2018

    Ci sarebbe da ridere se non fosse una sciagura perché se realmente il sindaco di Amatrice appoggiasse la claudicante anche se arrivata prima coalizione di Centro Sinistra per la prima volta nella storia politica italiana estrema Destra e comunisti sbiaditi del presidente Grasso governeranno insieme.Un grazie grosso come il Colosseo al presidente Storace e ai suoi lungimiranti Camerati che hanno contribuito a questa Cagata pazzesca.Mi spiace aver dovuto citare il grande Villaggio ma quello che forse si materializzerà [speriamo di no ovviamente] è secondo me semplicemente tragicomico tragicomico.