La sinistra mai così male dal ’48: Renzi firma la peggiore sconfitta di sempre (video)

Un «evento annunciato», prevedibile. Il presidente emerito della Repubblica, Giorgio Napolitano, ha commentato in questo modo il tracollo elettorale del Pd, firmato da Matteo Renzi, rispetto al quale si è detto «non sorpreso». Al Quirinale per la celebrazione della Giornata internazionale della donna, Napolitano ha parlato di «destino quasi compiuto», che «forse è stato peggio di quanto annunciato, ma – ha sottolineato – tutto faceva prevedere questo risultato».

Renzi ha davvero rottamato il centrosinistra

In realtà, da uno studio del Cise, il Centro studi elettorali della Luiss, emerge un quadro perfino più fosco di quello delineato da Napolitano parlando di un esito peggiore delle aspettative. L’esito non è stato solo «peggio di quanto annunciato», ma peggio di quanto sia mai avvenuto prima. Il Cise ha messo a confronto i risultati delle politiche in Italia in tutto il Dopoguerra. Ne è emerso che quello del 4 marzo è stato il peggior risultato di sempre sia del blocco di centrosinistra, sia degli eredi della tradizione social-comunista. Peggio anche del 2001 e del 2013, quando si toccarono i minimi storici rispettivamente della sinistra storica e del centrosinistra. In Europa, secondo il Cise, solo in Francia il centrosinistra ha una quota di consensi più bassa. I risultati sono riassunti nel video che segue.

Video