La Russa agli alleati: «L’unità del centrodestra sia obiettivo comune» (Video)

martedì 13 marzo 15:47 - DI Redazione

Nuovo governo o nuove elezioni? Per quanto clamoroso possa apparire (e lo è) a poco più di una settimana dal voto, l’interrogativo tiene ormai banco nel dibattito tra e nei partiti. E non manca chi, come Ignazio La Russa, tra i due obiettivi alternativi, ne inserisce un terzo molto meno drammatico: una nuova legge elettorale al posto dell’attuale Rosatellum, cui più d’uno imputa l’attuale situazione di stallo.

Intervento di La Russa a L’aria che tira

«Per fare una nuova legge elettorale che metta d’accordo tutte le forze politiche si impiegherebbero 5 anni di tempo – ricorda l’esponente di Fratelli d’Italia, intervenendo alla trasmissione L’aria che tira in onda su La7 -. Se invece, che ci piaccia o no, e a noi di FdI non piace, decidiamo di mantenere questa legge così come è e in quindici giorni approviamo un emendamento che io stesso presentai e che permette a chi prende il 37 per cento dei voti di avere il 51 per cento dei seggi, la sera stessa delle elezioni avremo un nuovo governo, forte e con una maggioranza in grado di durare nel tempo». Le parole di La Russa hanno il merito di riportare la discussione dalle formule ai contenuti. Tanto più che sarebbe assurdo ipotizzare un ritorno al voto utilizzando la stessa legge che si è rivelata inadeguata a “fotografare” l’Italia tripolare. Nel frattempo, però, cè da dare anche una registrata al centrodestra affinché conservi la condizione di compattezza che l’ha distinta in campagna elettorale. Condizione che La Russa ascrive a merito di FdI e, soprattutto, della sua leader Giorgia Meloni che – ha spiegato La Russa – «si è sacrificata per l’unità della coalizione» rinunciando a far emergere le «differenze clamorose tra Forza Italia e Lega».

«Forza Italia e Lega facciano la loro parte»

«C’è però un limite a tutto – continua l’ex-ministro della Difesa – , non si può immaginare che sia la più giovane, la meno accreditata dai numeri ma non dalle qualità, a dover soccombere per far vincere il centrodestra». La Russa ha escluso qualsiasi volontà di rottura da parte di FdI: «Il nostro compito – ha detto – è tenere insieme il centrodestra a patto che il centrodestra abbia la stessa volontà. Il primo che mostrasse un interesse diverso non avrebbe affianco Fratelli d’Italia».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *