La Merkel: ma quale parità di genere, “Deutschland über alles” non si tocca

martedì 6 marzo 15:15 - DI Redazione

Deutschland über alles, l’inno nazionale tedesco dal 1922, non si tocca. La cancelliera Angela Merkel infatti esclude l’ipotesi di cambiare le parole dell’inno nazionale in nome della parità di genere. La cancelliera tedesca “è molto contenta” dell’inno nella sua forma tradizionale, ha detto il suo portavoce Steffen Seibert. Anche perché l’inno è di un certo Joseph Haydn. Domenica il tabloid Bild aveva riferito che la commissione pari opportunità del governo di Berlino aveva proposto di cambiare l’inno, usando per il concetto di patria non più Vaterland (terra del padre) ma Heimatland (terra del luogo natio). Inoltre, per non far torto alle sorelle, invece di “fraternamente mano nella mano” si suggeriva “coraggiosamente con il cuore”. Già due inni nazionali sono stati cambiati in nome della parità di genere. In Canada invece di “tuoi figli”, si è preferito un più neutro “noi”, mentre in Australia si è aggiunta la parola “figlie” là dove prima si parlava solo di “figli”. Alla Merkel, evidentemente, come a noi, questa storia della parità di genere talebana pare un’idiozia, e ha deciso di non cambiare proprio nulla.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • aprilia48@yahoo.it 6 marzo 2018

    L’era del politicamente corretto e del buonismo e’ finito.