La “cattiva maestra” antifascista di nuovo in piazza. La faranno deputata

venerdì 2 marzo 10:19 - DI Antonella Ambrosioni

Sospesa, indagata, ma non si pente, anzi raddoppia la maestra tristemente nota Lavinia Flavia Cassaro, che augurava la morte ai poliziotti in nome dell’antifascismo. È tornata in piazza – circondata dai suoi compagni – a urlare slogan contro fascisti e forze dell’ordine nello stile che ormai tutti hanno imparato a deprecare. E’ scesa di nuovo in pista al corteo partito da piazza Statuto, a Torino, per dirigersi verso l’hotel in cui il leader di Forza Nuova, Roberto Fiore, stava chiudendo la campagna elettorale. In prima fila c’era lei tra i circa 250 manifestanti che hanno occupato via Cibrario, bloccando il traffico. C’erano numerosi agenti a vigilare ma  non sono stati registrati scontri. Cori e striscioni ma nessun tentativo di forzare il cordone di sicurezza. Poco dopo il corteo si è sciolto. I partecipanti alla manifestazione antifascista, però, verranno tutti denunciati all’autorità giudiziaria per omesso preavviso di manifestazione, nonché sanzionati per blocco stradale. I riflettori, comunque, erano tutti su di lei. Statene certi, in questo strano paese, la maestra diventerà un’icona dell’antifascismo militante, in prima linea insieme ai centri sociali, una “garanzia” per tutti gli antifascisti. Già la stanno difendendo dagli attacchi ricevuti dopo il devastante spettacolo offerto. Diventerà prima o poi una “martire”, idonea a ottenere una candidatura, prima o poi… un giorno la faranno deputata, per premio.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • maurocollavini@libero.it 5 marzo 2018

    Intanto direi di non farla più insegnare, perchè una persona simile non ha niente da insegnare ai nostri figli. Secondo direi di non farle pubblicità, lasciarla nel suo ego, sarà la vita ad insegnargli ed a continuare a punirla. E cerchiamo di fare chiarezza, una volta per tutte che, avere ideali fascisti o comunisti o altro non vuol dire usare la violenza per manifestare il proprio credo. Il manifestare la propria idea politica in modo violento, questo si è da condannare, qualsiasi idea si abbia e si proponga.

  • flo.faso@libero.it 3 marzo 2018

    basta parlare di questa cretina ubriacona, quando sarà la sua ora che la mettano per terra con una bella croce (celtica) amen

  • Fcervie@gmail.com 3 marzo 2018

    E questa mentecatta dovrebbe insegnare ai nostri figli?Povera ITALIA come e’ ridotta.

  • vittoro.sciullo@libero.it 3 marzo 2018

    nulla di nuovo sotto il sole rosso. Vogliamo dimenticare che è stata intestata una sala della camera dei deputati al giovanotto “antifascista” che aggrediva con la bombola antincendio la camionetta dei carabinieri a genova ?? l'”eroe” di sinistra senza il quale “eroismo” la madre, che lo aveva educato così bene ai valori civili, non avrebbe mai conosciuto le aule del senato.

    • giano.uramerri@gmail.com 3 marzo 2018

      Si informi perché non c’è nessuna aula della camera dedicata a giuliani

  • giorgio.conti@unipr.it 3 marzo 2018

    ricordo una trasmissione della sig.Gruber, 8 e mezzo sulla 7, dove vi era invitato Giampaolo Pansa, il quale ha saputo dire in questi anni molte verita’, che ad un certo punto alla domanda della Gruber se bisogna avere paura del nuovo fascismo ha testualmente risposto ” in realta’ ho piu’ paura della democrazia, di questa democrazia, del nuovo fascismo.” c.v.d.

  • giovanni vuolo 3 marzo 2018

    In un Paese delirante che ha intestato a Carlo Giuliani una piazza a Genova, e una sala nel palazzo del parlamento, non mi meraviglierei più di niente. Mentre però per Genova il marchio d’infamia è degli Amministratori locali, spero che i nuovi eletti vorranno provvedere per la vergogna di Roma.

  • avvpaolopieraccini35@gmail.com 3 marzo 2018

    Perchè dare tanta importanza ad una povera mentecatta? Mettiamola a far compagnia alla Boldrini e non se ne parli più.

  • cvetnich.vieri@libero.it 3 marzo 2018

    Co’ la mer.. monta in scagno, o la spuzza o la fa danno.

    • corro49@hotmail.it 3 marzo 2018

      d’accordo buona domenica e vota come il cuore comanda

  • marcellobonacchi@tin.it 3 marzo 2018

    Non c’è fondo alla stupidaggine dell ‘ “antifascismo”: Liberi&Grassi la candideranno e sarà votata dai Centri Sociali, dalle Case del Popolo ed i Centri di raccolta ed indentificazione dei negri.

  • giulioarditi@libero.it 3 marzo 2018

    Quanto fatto dalla maestra è nulla rispetto a quello che facevano i 68ini, che ora, anzi dagli anni ‘90 costituiscono la nostra classe dirigente. Andiamo su google o bing usando come parole chiave “battaglia di Valle Giulia” “Potere operaio” “Lotta continua” “strage di Primavalle” “delitto Calabresi” e scopriremo quanto odio, quanta violenza, quanta irresponsabilità; quanti illustri, che ora militano non solo tra i partiti di sinistra, ma qualcuno ha occupato posizioni di rilievo in partiti, giornali, tv di destra – e magari ben figura tra traditori e voltagabbana. “La spranga è al potere!”: assalire la Polizia, passare qualche giorno in galera prima che i loro ricchi papà, magari famosi avvocati, li tirassero fuori, era un vanto. Contestavano il progresso, il boom economico, il benessere “non vogliamo case, non vogliamo scuole, non vogliamo ospedali, vogliamo potere!”, volevano “tutto e subito”, e ci hanno portato alla rovina. Qualche giorno fa un 68ino sul Corriere raccontava “tirai un mattone dall’alto e colpii in testa un agente, uno dei pochi che non aveva l’elmetto”, nella battaglia di Valle Giulia, 1 marzo ’68: “ora lo posso dire tanto dopo 50 anni sarà prescritto”.
    Negli elenchi dei barricadieri troviamo sindaci, governatori, ministri, … ma hanno trovato modo di cancellarsi banchieri e capitani d’industria…

  • mauriziodekrosnobertelli@gmail.com 3 marzo 2018

    Questa paranoica femminista “tarantata”e “pompanegri”,che si dimena nel delirio della “frenesia” antipoliziotti .Polizziotti ” CHE RISCHIANO LA PELLE” per GARANTIRE anche a una drogata come lei, con i “buchi”nel cervello , e quel suo “insoluto”e “irrisolvibile” rodimento di buco del c*** e della f*** che gli bruciano tanto, di poter vomitare i suoi vaneggiamenti da balorda spostata e da alienata mentale. Brutta “MARCIA DENTRO “,”infiltrata”nella scuola per “degenerare” esseri indifesi, e finire sui giornali, spacciando i suoi sproloqui da cervello perfido e bacato per liberta’ di espressione.E contro quelli a cui dovrebbe baciare il c***. E’ proprio come dare le perle ai porci.Una cosi meriterebbe solo una cosa.Questa bestia di Satana questa posseduta dal demonio, una volta sarebbe stata sottoposta a “rigorosi metodi ” dall’inquisizione, e poi arrostita sul rogo.BEI TEMPI!

    • corro49@hotmail.it 3 marzo 2018

      una analisi giusta e dettagliata, ma gli italiani o itagliani dimenticano, purtroppo.

  • amerigo.lori@alice.it 3 marzo 2018

    Sicuramente subentrerà alla boldrinoskaja per meriti acquisiti sul campo. Questa è più pericolosa dello studente americano di Parkland

  • donato.ladik50@gmail.com 3 marzo 2018

    Penso che sia tarata mentalmente e non si è mai innamorata.

  • nicolanat@live.it 3 marzo 2018

    se lei deputata io presidente della repubblica. ma la buttassero da qualche parte e non se ne parli piu

  • laurabovati@yahoo.it 3 marzo 2018

    In questo paese c’è la pessima abitudine di tramutare i carnefici in vittime e viceversa. Carlo Giuliani docet

  • PIEROMAGIA@GMAIL.COM 3 marzo 2018

    E’ una povera scema ubriacona molesta!

  • simef@tiscali.it 3 marzo 2018

    aveva ragione il Poeta :” povera Italia di dolore ostello ,non donna di provincia ma gran bordello!!!”

  • benpiero@alice.it 3 marzo 2018

    Chi insegna a minori ha un alto ascendente su di loro tant’é che spesso dicono “lo ha detto la maestra”.
    Per i bambini ciò che dice la maestra é vangelo, quindi deve essere proibito agli insegnanti di esprimere in classe opinioni di carattere politico. A mio avviso ciò che dice “questa” maestra in classe va monitorato con videocamera nascosta. Ci deve pensare il dirigente scolastico.

  • chiarinil@racine.ra.it 2 marzo 2018

    non ci scherziamo tanto sopra, cicciolina insegna, se pò fà

  • Amilcare De Risio 2 marzo 2018

    Balle. Neanche i comunisti avranno il coraggio di candidatare questa scema

  • josep.porta999@gmail.com 2 marzo 2018

    Giorgio dice: di deficienti ce ne sono tanti in giro infatti chi comanda in Italia sono questi sinistri disfattisti, delinquenti, mafiosi e antifascisti che hanno ridotto l’ITALIA NELLE CONDIZIONI ATTUALI

  • 2 marzo 2018

    Martire di drogati e mer__si!! Centri Sociali chiusi, registrazione di ogni communista , anarchici, radicali, e la pena di morte per i Narcotrafficanti!!! Facciamo come la Cina se usi droga e sei arrestato 10 anni a lavoro forzato, così imparate che è il vero Communism o, nella unione Sovietica e pena di morte..Italia e tempo di pulire la nostra nazione!!!

    • RINVIATO@LIBERO.IT 3 marzo 2018

      negli USA dopo un certo numero di condanno “ti danno l’ergastolo” ecco……

  • 2 marzo 2018

    Ma siete pazzi in Italia??? Questa maestrina e solamente una deficiente mentalmente malata, e la volate fare una deputata???ma che avete nella testa???

  • paolodam47@yahoo.it 2 marzo 2018

    qualcuno ci spiegasse come mai non e’ stata ancora licenziata , sta lurida comunista vada a pulire i cessi delle scuole , i tombini .

  • oscar.romanello@alice.it 2 marzo 2018

    Come hanno dedicato una sala presso il Parlamento Italiano al teppista Carlo Giuliani distintosi nell’aggressione di un carabiniere a Genova nel 2001 e la cui degna madre eletta alla camera dei deputati per il solo merito di aver dato alla luce tanto delinquente … qualche personaggio sinistro starà già pensando a come gratificare questa mentecatta ! Staremo a vedere con la speranza di essermi sbagliato !

    • lorenzaceccaroni@libero.it 3 marzo 2018

      La madre di quel disadattato di Giuliani deputata nel nostro parlamento???????!!!!!! Questa non la sapevo! Spererei tanto in una barzelletta ma essendo in Italia sarà vero di sicuro.. roba da matti! Spero nel voto di domani…

  • morelli_p@libero.it 2 marzo 2018

    Credo anch’io che questa sinistra sfacciata e senza pudore faccia solo finta di condannarla, ma stia già pensando di farne un’eroina. Quello che mi chiedo è: quanti altri insegnanti di tal fatta sono stati infiltrati nelle nostre scuole?

    • viktlrsi@hotmail.com 3 marzo 2018

      Così la sinistra ha ridotto la scuola !
      Teppaglia antifascista ignorante !
      I tempi della scuola Gentile !!

  • fghajdk@csj.com 2 marzo 2018

    disadattata, rigurgito di fogna comunista, mettiti una pietra al collo e buttati a fiume che è l’unica cosa buona che puoi fare per la società

  • gdetoffoli@yahoo.it 2 marzo 2018

    un’altra figlia di presidenta che ha trovato il modo di farsi mantenere senza lavorare !

  • merighifranco1@gmail.com 2 marzo 2018

    Non e’ solo una maestra “diplomata” ( meglio indagare visto l’attuale ministrA dell’istruzione ).
    Questa e’ “laureata” honoris causa al ministero pari opportunita’ . La SUA opporunita’ !
    L’oppotunita’ , oggi tanto in voga a sinistra . che piu’ sei cattivaaa , fai casino e danni . . .
    piu’ hai certezza di scaldarti il sedere sugli scranni .

  • cesco.sanna@tiscali.mail.it 2 marzo 2018

    non credo proprio, anzi penso che chi le ha dato quel delicato posto di lavoro a scuola dovrà dare parecchie spiegazioni

  • giorgio.precetti@alice.it 2 marzo 2018

    DI deficienti ce ne sono tanti in giro, ma questa li batte tutti