Invito a cena con disgelo: diplomatici sudcoreani a casa di Kim Jong-un

martedì 6 marzo 14:47 - DI Redazione

I colloqui tra il leader nordcoreano Kim Jong Un e la delegazione di diplomatici sudcoreani hanno portato a un accordo “soddisfacente”, secondo quanto riferito dai media statali del regime. Kim ha ospitato 10 alti funzionari di Seul, tra cui il consigliere per la sicurezza del presidente Moon Jae In, Chung Eui Yong, a una cena ieri sera e ha tenuto un “discorso aperto” con loro, ha riferito l’agenzia Kcna. Le discussioni hanno incluso un possibile summit con il presidente Moon e uno scambio di vedute su come “alleviare le acute tensioni militari nella penisola coreana” e rafforzare il dialogo. L’evento segna il primo incontro tra Kim e una delegazione sudcoreana dal suo insediamento nel 2011 e arriva dopo che la sorella Kim Yo Jong, ha visitato la Corea del Sud a febbraio durante le Olimpiadi invernali. Si spera che l’incontro spianerà la strada a colloqui tra Pyongyang e gli Stati Uniti. La delegazione sudcoreana dovrebbe tornare a casa oggi dopo ulteriori incontri con funzionari nordcoreani a Pyongyang nel corso dei quali, secondo quanto riferito da Yonhap, si dovrebbe parlare della questione della denuclearizzazione. Lo stesso leader nordcoreano Kim Jong-Un ieri ha ricevuto con una cena di benvenuto gli inviati speciali della Corea del sud arrivati a Pyongyang per una visita di due giorni. A renderlo noto è stato l’ufficio di presidenza della Corea del sud La cena è iniziata alle 18 ora locale. È la prima volta che l’attuale leader nordcoreano incontra funzionari di Seul. La delegazione di inviati della Corea del sud ha consegnato una lettera del presidente sudcoreano Moon Jae-in per il leader della Corea del nord, Kim Jong Un. Lo riporta l’agenzia di stampa Yonhap, citando fonti della presidenza sudcoreana. La delegazione ha raggiunto Pyongyang a bordo di un volo speciale diretto e in Corea del nord ha avuto colloqui con funzionari di alto livello del regime di Pyongyang, per discutere del modo per attuare la pace nella penisola coreana e sviluppare le relazioni tra Corea del sud e del nord. È stato il primo incontro con un funzionario del governo di Seul da quando è salito al potere nel 2011. Il presidente sudcoreano Moon Jae In ha nominato il suo massimo consigliere in materia di sicurezza e il capo dell’agenzia di intelligence del Paese inviati speciali in occasione della visita in Corea del nord. Si tratta di Chung Eui Yong e Suh Hoon. Della delegazione di cinque persone fa parte anche Chun Hae Sung, viceministro per l’unificazione. “Siamo cautamente ottimisti e incoraggiamo il dialogo” fra Nord e Sudcorea, ha affermato il portavoce del Pentagono Robert Manning. Gli Stati Uniti stanno “fianco a fianco” con i loro alleati sudcoreani e sono “del tutto certi” dell’impegno di Seul nei confronti della loro “alleanza di acciaio”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *