Incubo terremoto, la terra trema in Puglia: scossa di magnitudo 3.9 al largo di Brindisi

Terremoto, torna la paura: scossa in mare: e trema tutta la Puglia. Non c’è pace, non c’è tregua: l’allerta nel Belpaese resta alta, costringendo tutti, dalle Alpi all tacco estremo dello Stivale, a non abbassare mai la guardia. E, ancora una volta, il terrore arriva dal mare, dalle profondità a largo della Puglia…

Terremoto, la terra trema in Puglia

Una scossa di terremoto di magnitudo 3.9 è stata registrata nella notte, esattamente 32 minuti dopo la mezzanotte, nella costa adriatica brindisina, con epicentro nel mare ad una profondità di circa 28 chilometri. Il sisma, registrato dalla Sala sismica di Roma dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia, è stato avvertito in gran parte della Puglia, in particolare a Brindisi, Taranto, Bari e Lecce, oltre che nelle località più vicine all’epicentro e su tutte le Murge. La gente si è riversata numerosa nelle strade, ma per fortuna, a quanto si apprende ancora in queste ore, nonostante la grade paura, l’allarme e le numerose telefonate arrivate ai centralini dei vigili del fuoco e delle forze dell’ordine, e le richieste di informazioni e aggiornamenti, non è stato registrato nessun danno a persone o cose. Una frase di rito utilizzata in queste circostanze che in qualche modo rinfranca dopo il panico provato in massa.

Il sisma avvertito anche in Basilicata

E non è ancora tutto: in base a quanto riportato, tra gli altri, dalle pagine locali de la Repubblica online, «il sisma è stato avvertito anche in Basilicata, a Matera e nelle località ioniche più vicine al Tarantino». Anche lì, riferiscono le pagine del quotidiano da Bari, «molta gente è scesa in strada per lo spavento. Non sono stati segnalati danni a cose o persone». E paura e allerta restano vive…