Il “tesoriere” grillino deriso per la terza media non ci sta: “Fu colpa di un tumore”

sabato 31 marzo 15:49 - di Redazione

“Vi voglio raccontare una breve storia”. Comincia così il post di Sergio Battelli, classe 1982, che ha lavorato dieci anni come commesso in un negozio di animali e cinque in Parlamento come portavoce dei cittadini M5S. Oggi è il tesoriere del Movimento Cinque Stelle, gestirà oltre 13 milioni di fondi pubblici e il fatto che abbia solo la terza media ha fatto scatenato l’ironia del web. Per questo ha deciso di spiegare perché ha lasciato la scuola. “In terza superiore ITIS mi ammalo – scrive -, per un gravissimo caso di malasanità, rimango appeso nella mia malattia per un anno intero, solo dopo mille mila giri tra ospedali, cure e dottori finalmente un bravissimo pneumologo di Genova trova il mio problema”. “Quella mattina pioveva – racconta -, ero con mia madre in un piccolo ambulatorio di Villa Scassi, mentre mi dicevano, a neanche 17 anni, che avevo un tumore ai polmoni in una posizione ‘strana’ da operare subito, non me lo dimenticherò mai. Passano ancora un paio di mesi e finalmente vengo operato a Padova, nel frattempo avevo perso quasi due anni della mia vita per risolvere il mio problema”. “Ho iniziato a lavorare per altri problemi“, precisa, ma è stato allora che “ho iniziato a suonare, ho vissuto la vita e fin da prima che il Movimento nascesse eravamo già a parlare di acqua pubblica, trasporti, innovazione, web, futuro, anche grazie alla passione per la tecnologia che mi ha trasmesso mio padre”. “Oggi le chiacchiere stanno a zero, io non mi fermo, guarderete i fatti, e vedrete come un gruppo di giovani ‘folli’ sta cambiando e cambierà il Paese finalmente nella direzione giusta. Stay foolish, stay hungry (scrive, citando Steve Jobs)” conclude, aggiungendo “ai posteri l’ardua sentenza”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • vincenzo clemente 3 aprile 2018

    Ma queste m***** di comunisti non vogliono arrendersi al fatto che sono stati sconfitti clamorosamente e che tra cinque anni non esisreranno più se non come una massa di partitelli insignificanti. In ogni caso queste grandi m***** hanno nominato ministo della cultura una tizia del quale non ricordo il nome che era il possesso di una semplice maturità commerciale, ed è stata pagata COME MINISTRO con i nostri soldi. Il tesoriere del M5S anche se e in possesso del solo titolo di scuola media inferiore è stata pagata con i soldi del M5S 8anche quelli sono soldi pubblici ma questo è vero per tutti gli altri partiti. i CITTADINI ITALIANI COMUNQUE VOGLIONO FERMAMENTE CHE QUALUNQUE CONTRIBUTO ECONOMICO AI PARTITI VENGA ABOLITO. MA LA LEGGE DI M***** CHE TRENTA O QUARANTA ANNI FA INSTITUI QUESTO LADROCINIO FU IMPOSTA SOPOPTATTUTTO DA QUELLE M****** DI COMUNISTI.

  • vittorio papadia 2 aprile 2018

    Odioso questo uso dell’inglese !

  • wladimiro wladi isoli 1 aprile 2018

    Allora sarò più chiaro. Curriculum : 10 anni di commesso presso un negozio di animali. Nel 2.013 si presenta alle parlamentari. Raccatta 90 voti tra famigliari,parenti, amici. (neanche tanti) Alle parlamentari del 2018 riesce a prendere 363 voti. Tanto è bastato per nominarlo tesoriere del . Per me c’è lo zampino di San Gennaro.

  • wladimiro wladi isoli 1 aprile 2018

    Perchè non dice quanti voti ha preso.

  • Alessandro 1 aprile 2018

    Mi spiace per quello che ha passato e son felice che l’abbia superato ma sempre la terza media ha.

  • Maria Grazia 1 aprile 2018

    Un diplomato con la.3a media non diventa.colto perché.ha un tumore … con tutto il rispetto per.i suoi problemi di salute.

  • Paolo 1 aprile 2018

    Con tutto il rispetto e infinita comprensione, spero tanto che non sia lui né alcuno come lui il futuro ministro dell’economia!

  • Pasquino 1 aprile 2018

    Dico che il tempo l’avrebbe avuto di ritornare a scuola e completare gli studi. Che cosa ne sa uno studente di fuori corso di gestire il patrimonio di M5S. Persino un normale Agente municipale viene rifiutato se non possiede un diploma di scuola superiore. Accidenti! Si scusa e ha la faccia tosta di continuare come tutti i “grasshopers” (leggi) grillini

  • DonGre 1 aprile 2018

    Ok ci sta, ma non è mai troppo tardi. Io ho preso la maturità a 53 anni.

  • Aldo Mancini 1 aprile 2018

    Se fa bene ed onestamente e con capacità il suo mestiere a che serve il titolo di studio. Ci sono tanti LAUREATI che non capiscono un TUBO e non sanno fare una MAZZA, sono forse MIGLIORI ? Forse la LAUREA se la sono comprata ed occupano posti dove possono RUBARE al POPOLO ITALIANO.

  • Stefano 1 aprile 2018

    Poteva pareggiare dopo

  • Gabriele Pellegrini 1 aprile 2018

    …non conosco la persona, ma credo che non sia un “pezzo di carta” a stabilire le qualità di un’individuo; mi dispiace per questa troppo facile propensione alla derisione senza conoscenza! E per chiarezza non ho votato per il M5S, ma per Giorgia Meloni.

  • GIAN GUIDO BARBANTI 31 marzo 2018

    cio’ non toglie che abbia solo la terza media…………