Il consiglio di Bannon: «Salvini si allei con Di Maio»

Salvini e Di Maio si alleino. È  l’auspicio di  Steve Bannon, ex ideologo del presidente americano Donald Trump che su La Stampa dice: “Il mio sogno è di vederli governare assieme” perché “sono espressioni diverse dello stesso fenomeno e superano, assieme ad altre formazioni minori, la metà dei votanti”.

Bannon afferma di preferire Matteo Salvini a Luigi Di Maio perché “il  leader della Lega rappresenta il Nord, ovvero tre quarti del Pil  nazionale, mentre il leader Cinquestelle propone il reddito di  cittadinanza, una versione dell’economia sussidiata, che manderà in  fallimento le casse pubbliche in meno di due anni”. “La realtà –  aggiunge Bannon – è che Di Maio guarda a sinistra, vuole essere come Obama e Macron e cerca per questo l’intesa col Pd, mentre Salvini sta  con il popolo, ha un cuore, essendo stato comunista e pensa solo a  combattere libero commercio e migranti”.

E aggiunge: “Nel futuro d’Italia c’è la Lega, che strapperà voti al  Sud ai cinquestelle grazie alle posizioni sui migranti”. Questo  potrebbe trasformare l’Italia nella “forza trainante del nazional  populismo” perché, secondo Bannon “siete più creativi di britannici,  francesi e tedeschi, siete una nazione abituata a produrre grandi  cambiamenti”.