Germania, guerra tra bande di immigrati a Duisburg: 50 arresti (video)

Sul fronte integrazione arrivano notizie inquientanti dalla Germania: Duisburg per una intera notte è stata ostaggio di bande di immigrati turchi e libanesi. Da come si vede anche nel video pubblicato in Rete, la polizia ha cercato di frenare la maxi rissa che ha visto diversi feriti e accoltellati. I due gruppi si sono affrontati a colpi di coltelli e di machete e le forze dell’ordine tedesche hanno avuto il loro da fare per evitare il peggio. Al grido di Allah Akbar, immigrati turchi e libanesi se le sono date di santa ragione, mentre la popolazione locale è rimasta chiusa in casa per timore di venire coinvolta.

Duisburg è ostaggio degli immigrati

Nello specifico, secono quanto riportato dalla polizia locale, si è trattato di un regolamento di conti tra tre gruppi rivali: nello specifico, turchi, libanesi e curdi. La maggior parte degli arrestati è di origine libanese. Episodi analoghi si sono verificati la notte prima e un maxi rissa simile meno di dieci giorni fa. Si indaga ora per verificare un’eventuale connessione tra i tre episodi. Resta il dato allarmante: la popolazione locale è costretta a vivere in uno stato di vero e proprio coprifuoco, non potendosi neanche avventurare la sera per le strade della città tedesca. L’ennesima riprova che la Germania (come e più dell’Italia) ha un problema immigrazione.