Francia, ucciso il terrorista dell’Isis. Sale a 3 il numero delle vittime

È stato ucciso il terrorista dell’Isis che in Francia aveva preso in ostaggio una decina i persone all’interno di un supermercato della cittadina di Trebes. A darne notizia sono stati i media locali. Sul posto era arrivata anche la madre dell’uomo, un cittadino marocchino già noto ai servizi, convocata dalle autorità per cercare di convincerlo a rilasciare l’ultimo ostaggio nelle sue mani: un agente della gendarmeria che si era offerto in cambio di un civile.

Il primo bilancio dell’attacco parla di tre morti e 12 feriti. Le vittime sarebbero un dipendente del supermercato e un ostaggio più una terza persona freddata con un colpo alla testa e trovata a Carcassonne, un luogo non lontano dal supermercato. Benché per il momento non vi siano certezze su quest’ultimo omicidio, gli investigatori sono convinti che sia da attribuire al terrorista: la scia di sangue lasciata dal marocchino è iniziata proprio a Carcassone, dove ha ferito un agente della Crs, Compagnie Républicaine de Sécurité, che stava facendo jogging con tre colleghi.