Fece il saluto romano a Marzabotto dopo il gol: 8 mesi di squalifica (video)

«Una squalifica di otto mesi senza l’aggravante della premeditazione». È questo l’accordo raggiunto oggi tra la difesa di Eugenio Maria Luppi e la procura federale della Figc. L’ex giocatore del 65 Futa è finito a giudizio davanti al tribunale federale territoriale dopo aver esultato al gol facendo il saluto romano e aver esibito una maglietta con lo stemma della Repubblica Sociale Italiana. L’episodio risale al 12 novembre scorso, quando la 65 Futa èera in trasferta a Marzabotto. La scena era stata rilanciata da la Repubblica. Inizialmente la procura federale della Figc aveva chiesto un anno di squalifica con l’interdizione all’accesso ai campi. Oggi è stato raggiunto un accordo che sembra soddisfare entrambe le parti e che dovrà essere convalidato dal tribunale nei prossimi giorni.