Fazio ha paura di essere fatto fuori dalla tv: “Lega e M5S? Crozza, salvami tu…”

L’aria si fa più pesante in Rai, l’affermazione del M5S da una lato e della Lega dall’altro potrebbero modificare gli equilibri  o addirittura farli saltare. Potrebbero cambiare molte cose. Alcune di queste certamente riguardano anche Fabio Fazio. Il conduttore di “Che tempo che fa” con Salvini ha una ruggine non dissimulata, difficile da rimuovere. I due non se le sono mandate a dire. Il mancato invito di Salvini al salotto di Fazio non è stato dimenticato. Salvini alla richiesta di una replica rispose in maniera netta: promise che una volta arrivati al governo «ci occuperemo di lui». In anni di trasmissione Fazio non ha mai ospitato in studio il leader della Lega. Come si riverberà il voto sugli assetti Rai è un capitolo tutto da scrivere. Certo a carico di Fabio Fazio c’è un riscontro in termini di share non esaltanti: è dovuto ricorrere a “mostri sacri” dello sport e dello spettacolo per risollevare un po’ l’audience. Pare che  neppure all’interno del M5s Fazio sia proprio ben visto. Ma c’è un ma. Come rivelato da una “zampata” di  Dagospia, il conduttore potrebbe avere una chance, grazie a un incastro di amicizie giuste: «L’amicizia che lega Maurizio Crozza e Beppe Grillo. Il primo, Crozza, è infatti legato a Beppe Caschetto, agente di Fazio e agente di tutti quelli che contano in tv. E questo intreccio, sempre secondo Dago, potrebbe dare un poco di protezione in più al contestatissimo  conduttore che grandi guai ha procurato alla Rai, agli sponsor, per via di performance molto poco brillanti sull’ammiraglia Rai 1 abituata a numeri più decorosi.