Ecco il missile ipersonico di Putin: può arrivare da Mosca a Istanbul (video)

La Russia ha annunciato di avere lanciato con successo un missile ipersonico, una delle armi nucleari rivelate dal presidente Vladimir Putin all’inizio di questo mese e accolte con qualche scetticismo dagli osservatori occidentali.

Il missile si chiama “pugnale”, è 10 volte più veloce del suono

Il ministero della Difesa russo ha pubblicato un video che mostra il missile che si stacca da un jet da combattimento e che lascia dietro di sé una scia infuocata. Secondo il ministero il “bersaglio” previsto è stato colpito. Il primo marzo Putin ha descritto il missile Kinzhal come “un’arma ideale”. Il presidente aveva detto che il missile faceva parte di una nuova scorta di armi “invincibili”. Secondo quanto riporta la nota del ministero i MiG-31 delle forze aerospaziali russe “hanno condotto un lancio di prova del sistema di aviazione e dei missili ipersonici Kinzhal in un’area stabilita. Il lancio ha avuto successo, il missile ipersonico ha colpito il bersaglio designato sul campo”. Il “Kinzhal”, che in russo significa “pugnale”, è un’arma avanzatissima con una gittata di oltre 2mila chilometri (più o meno la distanza tra Mosca e Istanbul) e dieci volte più veloce del suono. Il ministro ha precisato che dall’inizio dell’anno sono stati eseguiti circa 250 voli di preparazione per settare l’innovativo sistema aerospaziale.

Putin pensa anche allo spazio: su Marte in 45 giorni?

Secondo quanto riportato dalla rivista Focus, recentemente il Cremlino ha fatto trapelare voci sulla produzione da parte dell’agenzia spaziale russa (Roscosmos) di un veicolo spaziale a propulsione nucleare, in grado di raggiungere Marte in appena 45 giorni (con le attuali tecnologie il tempo medio è di sei mesi).