Crosetto al M5S: «Presidenze Camere non sono un diritto acquisito»

martedì 20 marzo 20:02 - DI Redazione

Nell’incontro coi capigruppo M5S “abbiamo ribadito quanto dichiarato da Giorgia Meloni nei giorni scorsi, cioè che il fatto che il centrodestra abbia il 42% alle Camere imporrebbe che le due presidenze, com’è stato negli ultimi anni, fossero entrambe del centrodestra. Ma c’è nonostante questo una nostra disponibilità al colloquio con tutti gli altri partiti, in primis i 5 Stelle, senza che nessuno pensi però che sia un diritto acquisito la presidenza della Camera o del Senato”. Lo ha detto in sala stampa Guido Crosetto di Fratelli d’Italia. “Questa – ha sottolineato il deputato – può andare nell’ottica di una discussione aperta a tutti i partiti, che rinnovi il modo con cui ci si approccia a queste istituzioni, per cui ci siamo detti disponibili a questo percorso sempre partendo da quello che abbiamo sempre ribadito”, ovvero “che la vittoria del centrodestra consentirebbe in questo momento l’elezione di due presidenti del centrodestra. Ma aprendo agli altri partiti per testimoniare un modo diverso di porci in questo panorama politico complesso”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • antonioli.luciano@virgilio.it 21 marzo 2018

    Le presidenze delle camere ai primi assoluti e il premier. Stop e basta la sinistra ha fatto così mettendo 2 islamico alla presidenza delle camere.

  • fonta13@tin.it 21 marzo 2018

    Presidenza della Camera a Giorgia Meloni e Presidenza del Senato a Calderoli. Candidato UNICO del centrodestra alle regionali del prossimo 29 aprile in Friuli Venezia Giulia : Massimiliano FEDRIGA. Tutto questo ce lo deve per primo Silvio Berlusconi, dopo aver regalato il Comune di Roma a Virginia Raggi e la Regione Lazio a Zingaretti. Oppure dobbiamo iniziare a sospettare che l’ex leader del Centrodestra abbia tuttora un accordo sottobanco con le Sinistre ( di cui anche i 5 Stelle fanno parte) ? Silvio Fontanini

  • GIOVANNI TAGLIAFERRI 21 marzo 2018

    Crosetto, dopo quando per piaggeria, assicurasti Speranza, circa la tua partecipazione spirituale al corteo antifascista della Boldrini e compagnia brutta, facci il piacere, statti un poco zitto! Non ti riconosciamo come nostro rappresentante, renditi conto che hai fatto perdere tanti voti con quella insulsa dichiarazione!

  • Giuseppe Forconi 21 marzo 2018

    Ciao eddie,” mo” devemo da fa na cosa seria, prima de “mo” devemo da vede che ste percentuali “mo” so vere,. cioe’ vojo di , “mo” ciavemo tu che dici che e’ er 37%” mo” dovessimo da vede si er 42 % e’ corretto. Nun me di che “mo” devemo da rifa’er voto prima de “mo”. A coso “mo” ce vai tu a vota nata vota. Io “mo”devo danna’ in vacanza e nun ce tengo er tempo panna’ a vota’ prima de “mo”. Quanno torno da sta vacanza s’embeccamo.

  • teobaldo.rocca@consiglio.regione.lombardia.it 21 marzo 2018

    Condivido le dichiarazioni del Presidente Giorgia Meloni espresse attraverso le parole dell’On. Guido Crosetto. I cittadini, traditi fin dai più elementari diritti dagli stessi partiti che si definiscono ” popolari “, si sono espressi in favore del Centro Destra e così deve essere, non si può tradirli un’altra volta, ed ancor di più è inconcepibile che sia la nostra stessa area a farlo.Costi quel che costi la Democrazia e l’Onore di servire la Patria sono valori che vanno salvaguardati.

  • enzo_altieri@libero.it 21 marzo 2018

    crosetto BOCCIATO- IL CENTRODESTRA HA IL 37% E NON IL 42% PERCIO’ CROSETTO BOCCIATO E SALVIN E DI MAIO DOVREBBERO GOVERNARE INSIEME SE NON E’ POSSIBILE SI TORNA AL VOTO PRIMA DI MO’.

  • 21 marzo 2018

    Anche se non mi piace Crosetto, per alcune sue uscite, devo dargli ragione, se in passato hanno regalato le presidenze alle opposizioni, tipo Iotti non vedo perche`si devono darle anche ora!