Crollano le azioni Fb a Wall Street: è l’effetto dello scandalo Cambridge Analytica

lunedì 19 marzo 19:22 - di Redazione

Crollano le azioni facebook a Wall Street. Il titolo del gruppo guidato da Zuckerberg ha perso il 7,5%  all’indomani dello scandalo di Cambridge Analytica, la società che con un’applicazione sul social network ha ottenuto le informazioni relative ai profili di 50 milioni di utenti della rete.

A svelare lo scandalo un’inchiesta del New York Times e del Guardian. Cambridge Analytica è una società che ha lavorato per Trump negli Usa: la società è stata fondata nel 2013 da Robert Mercer, un miliardario imprenditore statunitense con idee molto conservatrici che tra le altre cose è uno dei finanziatori del sito d’informazione di estrema destra Breitbart News, diretto da Steve Bannon (che è stato consigliere e stratega di Trump durante la campagna elettorale e poi alla Casa Bianca).

La società è specializzata nella tecnica della “psycographic” che mira a costruire un ritratto psicologico degli utenti social: informazioni poi usate per inviare messaggi mirati a un determinato pubblico. Cambridge Analytica è una sussidiaria della compagnia inglese Strategic Communication Laboratories (Scl): entrambe sono state bloccate da Facebook perché utilizzavano un’applicazione finalizzata a raccogliere i dati privati di chi si iscriveva. Un sistema consentito da Facebook  che per questo è finito sotto accusa: quanto è in grado il social network di proteggere la nostra privacy?

In molti hanno comunque sottolineato, a seguito delle inchieste pubblicate su Cambridge Anlytica,  che i sistemi utilizzati da Ca sono gli stessi utilizzati ai comitati elettorali di Barack Obama nel 2008 e nel 2012, quando fu eletto per due volte presidente degli Stati Uniti.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • solaris.bz.it@gmail.com 21 marzo 2018

    La maggior parte della gente vota come gli pare,non basta certo un messaggio mirato che mi manda berlusconi per farmi votare per lui..su non siamo proprio imbecilli,qui c’è sotto la guerra tra UE e Trump e Putin,la piccola Europa che combatte i due giganti del mondo,finirà a pezzi

  • macobi50@libero.it 20 marzo 2018

    Facebook? Se non avete un c**** da fare aprite il vostro profilo . E a quanto pare di gente che non ha nulla da fare ce ne è tanta .

  • fghajdk@csj.com 19 marzo 2018

    Facebook. Altro strumento nelle mani dei buonisti mondialisti manipolatori di opinione pubblica che si arricchiscono con i fessi.