Come in un film: la stazione spaziale cinese il 10 aprile cade sulla Terra

La stazione spaziale cinese Tiangong 1 sta scendendo sempre più verso la Terra. Ed è una discesa senza controllo. Il Palazzo Celeste dovrebbe impattare la Terra intorno al 10 aprile, stando alle stime degli esperti dell’Agenzia Spaziale Italiana, Claudio Portelli e Ettore Perozzi, che hanno fatto il punto con i giornalisti oggi a #SpaceTalk, la rubrica di AsiTv.it dell’Agenzia Spaziale Italiana. L’Asi è infatti l’ente che per l’Italia che sta seguendo e monitorando il “rientro incontrollato” della Tiangong 1 ed è in costante contatto con la Protezione Civile italiana per comunicare eventuali rischi e tempi del viaggio senza ritorno del Palazzo Celeste, traduzione evocativa dal mandarino della stazione cinese. “Ora la Tiangong 1 si trova in apogeo a 250 chilometri dalla Terra, molto più bassa di prima quando orbitava a 360 chilometri da noi” ha spiegato Portelli, esperto di detriti spaziali dell’Asi. “L’iter di caduta è iniziato a marzo 2017, da ora in avanti, ha aggiunto, “dovrebbero esserci altri 21 giorni al suo rientro, ma rimane ancora un margine di errore” sui tempi.