Carla Bruni senza scrupoli: «Sono fiera di mio marito Sarkozy. Basta fango…»

«Sono fiera di te amore mio». Inizia così il messaggio che Carla Bruni affida ai social e dedica al marito Nicolas Sarkozy, indagato per i finanziamenti libici alla sua campagna presidenziale del 2007. «Sei giusto, chiaro e forte», scrive l’ex premiere dame di Francia su Instagram, condividendo uno scatto del marito, «sono fiera della tua dignità e di come sai resistere a tutto e nonostante tutto questo fango». Ieri l’ex capo di stato francese ha denunciato davanti ai giudici una “manipolazione” e ha affermato di essere stato “accusato senza alcuna prova materiale”.  L’ex presidente francese è accusato di “corruzione passiva, finanziamento illegale della campagna elettorale e occultamento di fondi pubblici libici”, come riferisce Le Monde. Negli ultimi 2 giorni, Sarkozy è stato interrogato a Nanterre, dagli inquirenti dell’Ufficio centrale per la lotta alla corruzione e ai reati finanziari e fiscali. Dal 2013 i magistrati francesi indagano sul presunto finanziamento da Tripoli a Parigi. Sarkozy fu tra i principali sponsor dell’intervento militare che favorì la morte di Gheddafi e di molti suoi fedelissimi.