Capigruppo, svolta rosa per FI: Bernini al Senato e Gelmini alla Camera

Anna Maria Bernini al Senato e Mariastella Gelmini alla Camera. L’elezione dei nuovi capigruppo di Forza Italia ha confermato le indiscrezioni della vigilia. Svolta rosa, dunque, per gli azzurri in Parlamento, che in questo modo puntano a dare un segnale di rinnovamento.

Da Forza Italia un segnale di rinnovamento

Dietro al cambio al vertice delle presidenze dei gruppi vi sarebbe però, secondo i retroscenisti, anche una volontà di Silvio Berlusconi di voltare pagina dopo le frizioni che nei giorni scorsi hanno accompagnato l’elezione di Maria Elisabetta Alberti Casellati alla presidenza del Senato, al posto di Paolo Romani. Proprio Romani e Brunetta, ovvero i capigruppo uscenti, sarebbero infatti stati capifila di un pressing molto serrato sul Cav per impedirgli di “cedere” alla Lega sulla presidenza di Palazzo Madama.

I senatori salutano Romani con un applauso

Lo stesso Cavaliere, contrariamente a quanto era trapelato, è rimasto ad Arcore e non si è fatto vedere nella Capitale in occasione dell’elezione dei presidenti del gruppo, che al Senato è stata comunque aperta da un lungo applauso tributato a Paolo Romani. Mariastella Gelmini, secondo quanto divulgato, è stata eletta all’unanimità. «Grazie al presidente @berlusconi, al partito @forza_italia, ai colleghi e ai tanti collaboratori per la fiducia accordatami in questi cinque anni e per l’ottimo lavoro svolto. Poco fa abbiamo eletto all’unanimità @msgelmini come nuovo capogruppo del @GruppoFICamera. Buon lavoro!», ha scritto su Twitter Renato Brunetta.