Berlusconi: «Solidarietà a Brunetta, gli attacchi non ci intimidiscono»

«Considero gli attacchi giornalistici dei quali è oggetto Forza Italia e il particolare il suo capogruppo Renato Brunetta ben al di là del legittimo diritto di critica della nostra azione politica». È quanto si legge in un comunicato di Silvio Berlusconi. «Né Forza Italia né io -aggiunge- ci siamo mai fatti intimidire da questo tipo di aggressioni e continueremo a lavorare con la serietà e la serenità di sempre per far uscire il Paese da questa delicata situazione di stallo e assicurare all’Italia un governo stabile, credibile, in grado di porre mano da subito ai gravi problemi del paese secondo i programmi e i progetti con i quali la coalizione di centro-destra ha vinto le elezioni. Al professor Brunetta e agli altri dirigenti di Fi oggetto in questi giorni di aggressioni giornalistiche inaccettabili va naturalmente la mia personale solidarietà».

Gasparri: «Da Brunetta un contributo di idee e militanza»

Nel corso della giornata sono giunte numerose attestazioni di solidarietà a Brunetta da parte di esponenti e parlamentari di Forza Italia. Tra questi messaggi, ricordiamo quello di Maurizio Gasparri. «Renato Brunetta, insieme a molti altri dirigenti di FI, ha condotto con tenacia una grande battaglia in tante occasioni, da quella del referendum alle recenti elezioni, offrendo un contributo di idee, di militanza, di presenza politica attiva e indomita in Parlamento e non solo. Gli attacchi alla sua persona sono attacchi a tutta la classe dirigente di FI che mai come ora deve trovare la sua unità intorno a Berlusconi, affinché una sintesi di esperienze e di nuovi apporti consenta al centrodestra di consolidare il gran risultato del 37,5 per cento ottenuto alle elezioni e possa aspirare alla guida dell’Italia insieme ai propri alleati. A Renato rinnovo amicizia e stima».