Bergoglio torna a parlare di migranti e accoglienza: “No a chi alza muri”

domenica 11 marzo 20:10 - DI Redazione

Le parole di Papa Bergoglio in occasione dei 50 anni della Comunità di Sant’Egidio sono già diventate un caso politico. La sua sollecitazione ad accogliere i migranti a non erigere muri può essere letta anche in chiave politica? A una settimana dal voto italiano più di un osservatore lo fa notare, con qualche malizia, a cominciare da Antonio Socci.

Bergoglio: “La rabbia contro i migranti è sorella della paura”

Ma che cosa ha detto Papa Francesco intervenendo nella basilica romana di Santa Maria in Trastevere? Ha ribadito temi cari al suo pontificato. «Le paure si concentrano spesso su chi è straniero, diverso da noi, povero, come se fosse un nemico», ha detto Bergoglio. «Il mondo oggi è spesso abitato dalla paura e anche dalla rabbia che è una “sorella” della paura – osserva il Pontefice – è una malattia antica. Il nostro tempo conosce grandi paure di fronte alle vaste dimensioni della globalizzazione». Dagli stranieri e dai poveri, stigmatizza il Papa, «ci si difende credendo di preservare quello che abbiamo o quello che siamo». E «l’atmosfera di paura – avverte – può contagiare anche i cristiani. Se siamo soli, siamo presi facilmente dalla paura». Per Bergoglio, la Chiesa è segno di unità. Dobbiamo creare una società in cui nessuno sia più straniero: è la missione di valicare i confini e i muri, per riunire».

L’ex ministro montiano Riccardi: “Italiani, non siate egoisti”

Concetti sposati in pieno da Andrea Riccardi. No alla «logica del pensare a sé, che va dall’egocentrismo personale all’egoismo nazionale» in base alla quale «ogni Paese deve chiudersi e salvarsi dalla marea del mondo», ha detto il fondatore della Comunità diSant’Egidio, già ministro del governo Monti. «Noi, dal ’68 – ha detto Riccardi – conserviamo invece la convinzione che tutto può cambiare e che dipende anche da noi: si può andare avanti anche nel buio! Ci sono risorse ed energie, non solo rabbia; e questo ci dà speranza e gioia»

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • merighifranco1@gmail.com 12 marzo 2018

    Numero di individui indigenti = 9.6% della popolazione mondiale di 7.5 miliardi (infodata+sole24ore)
    quindi 7.5×9.6 : 100 = 720 milioni . Numero di SOLO africani in guerra o guerriglia SEICENTOMILA
    (varie e piu’ fonti) . Totale indigenti/mondo piu’ ipotetici profughi africani = 1.3 miliardi .
    Immaginando che anche SOLO l’ 1% venga accolto in Italia a 13 MILIONI dovremmo dare casa e
    come dice “pipino il breve” reddito di cittadinanza attorno a 500 euro/mese (piu’ sanita’ ecc. ecc.) .
    A questi nuovi italiani aggiungiamo quelli veri (si parla di 9 milioni) e il totale fa’ 22 MILIONI .
    Quindi 22.000.000x500x12mesi = 132 MILIARDI con l’Italia totalmente indebitata .
    SOLUZIONI : I golpisti dittatori e le curie che con le loro imposizioni hanno contribuito al default
    DEVONO RIMBORSARE con del loro . . . (niente pensioni ecc. ecc. ) parte del debito attuale .
    In seguito bergoglio, per perseguire le tue idee, comincia a vendere possedimenti e chiese .
    Fai lavorare il tuo esercito che tra cardinali vescovi preti ammonta a circa 500.000 addetti che
    potrebbero guadagnare a 1500 euro/mese un totale di 9 miliardi all’anno ma col mio ipotetico
    calcolo da 132 MILIARDI totalmente insufficiente !
    Adesso capisco perche’ parli parli parli dando aria ai denti : NON VUOI FARE DEI CONTI e questo
    non va’ bene . . . puzza di imbroglio caro bergoglio .

  • fghajdk@csj.com 12 marzo 2018

    L’ingerenza del vaticano negli affari interni di uno stato sovrano è INACCETTABILE.

  • gianchi0655@gmail.com 12 marzo 2018

    questo papa e’una autentica piaga

  • giovanni.laface@hotmail.com 12 marzo 2018

    Per fare crollare il Vaticano , immondo luogo di ipocrisia, e’ necessario portare alla luce la verita’
    su Gesu Cristo.

  • Massimiliano Di Felice 12 marzo 2018

    Quanti invasori ha accolto il vaticano? Ah, ecco.

  • Giuseppe Forconi 12 marzo 2018

    Giusto, io sono gia’ 58 anni che ho lasciato il cattolicesimo.

  • Giuseppe Forconi 12 marzo 2018

    Ben detto papa Francesco non bisogna alzare muri, quindi butta giu’ i tuoi muri vaticani e prendili tutti con te. Allora vedrai cosa significa invasione coatta.

  • gdetoffoli@yahoo.it 12 marzo 2018

    I preti sono degli sfruttatori. Colpirli nel facile denaro che rastrellano in italia tassandoli. Restrizioni territoriali, ingerenza politica, radio vaticana, oneri doganali visto che da soli si proclamano ‘stato’ potrebbero essere segnali idonei a dare una calmata a questo nemico del popolo italiano e sopratutto chiarirgli che come escono dalla cintura dello stato vaticano devono pagare le tasse su chiese proprietà, alberghi, ristoranti, chiese, fategli pagare imu tasi ecc perché i loro scarichi non li inviano in cielo… ma ce li rifilano a noi. Tasse di partecipazione per risistemare le strade, segnaletica ecc. nella città di Roma che grazie alla loro presenza si deve occupare dalle deiezioni umane, alla protezione civile per ogni evento, spazzamento, costi per la sicurezza, tassazione sulle intermediazioni dello IOR ecc. Vedi che calmata si danno veloci veloci!

  • francesca.puccini@email.it 12 marzo 2018

    Prima prega iddio dicendo ‘non c’indurre in tentazione’ e poi è lui stesso procurarci disoccupazione e malessere sociale. Sono impazziti!!

  • 11 marzo 2018

    Avete eliminato il mio commento…il Papa e un uomo come tutti, si è il capo della chiesa, ma ogni individuo a il diritto di criticare anche il grande Papa di Roma…un diritto di nascita… quello che avete fatto e vile e dimostra la vostra ingnoranza contro la libertà di esprimere idee personali….VERGOGNA SECOLO DI ITALIA, VERGOGNA REDAZIONE…

    • red@dekoo.it 12 marzo 2018

      Ci scusi, ma lei continua ad accusare, con parole forti, che non pubblichiamo i suoi commenti, ma a noi non risulta.

  • Massimiliano Di Felice 11 marzo 2018

    Dobbiamo sbarazzarci anche del cattolicesimo oltre che dell’islam.

    • joseph-mario@live.com 12 marzo 2018

      Sottoscrivo! Invece di pensare di risolvere il problema della pedofilia nella Chiesa, questo cattolicesimo da strapazzo vorrebbe ancora impartire lezioni di moralita’, di questi tempi, esortando all’accoglienza (illegale).

  • c.arcabasso1206@liber.it 11 marzo 2018

    Riccardi non ti permettere di portare immigrati con la tua associazione; ricordati che paghiamo ambasciate e consolati, sei un traditore della Nazione. Ma perchè non li portate in Argentina, Canada, Australia, Siberia tutte terre spopolate, e li fate lavorare invece di fare i parassiti e sanguisuga?

  • 11 marzo 2018

    Italia non è America, arrivano clandestini che non rispettano le leggi e la nostra storia….si America a clandestini ma la differenza è che i clandestini latini amano la USA…questi clandestini da Africa non amano Italia! Italia e povera non può assumere 700,000 clandestini…non a niente da fare con razzismo ma realtà economica…

  • merighifranco1@gmail.com 11 marzo 2018

    Il papa come il pd stanno hanno la sessa politica AUTODISTRUTTIVA ma mi va’ bene .
    I risultati delle elezioni confermano che la gente non condivide tali imposizioni o dogmi .
    Chiunque puo’ esprimere le proprie idee ma c’e’ un abisso tra “esprimerle” e” fare dei fatti”
    come quelli di finanziare/agevolare l’importazione di immigrati sulle spalle di tutti e non solo sulle loro .
    Non e’ possibile predicare che tutti i poveri, bisognosi, delinquenti a milioni debbono essere accolti
    come ci vogliono inculcare . Ci vogliono affondare o farci fallire con una bugia diabolica .
    Il pd non puo’ andarsene . . . sono nati qua’ anzi devono restare per pagare i danni .
    Il papa torni in Argentina e si porti dietro tutti i suoi protetti . Tutti che la’ c’e’ piu’ posto .