Apocalisse nel Casertano, una violenta tromba d’aria si abbatte su 3 paesi: le immagini (VIDEO)

martedì 13 marzo 10:10 - DI Redazione

Tanta paura e innumerevoli danni sparsi ovunque nei paesi del Casertano travolti dalla tromba d’aria che ieri si è abbattuta nella zona dei comuni di San Nicola la Strada, Recale e San Marco Evangelista, alle porte del capoluogo casertano: è uno scenario apocalittico quello che oggi, nel day after una vero e proprio disastro, si presenta agli abitanti dei 3 paesi su cui si è abbattuto il violento ciclone che ha causato ingenti danni a diverse strutture – tra cartelloni pubblicitari divelti, alberi caduti e addirittura il capovolgimento di un camion e di una roulotte – e il ferimento di 8 persone. Addirittura, in uno dei paesi coinvolti, San Nicola la Strada, il vento ha anche abbattuto l’insegna commerciale di un fast food, che si è schiantata sulle auto in sosta. Decine gli interventi dei Vigili del Fuoco per ovviare ai danni causati dall’incredibile fenomeno, in particolare per liberare le strade dagli alberi caduti e da detriti e materiali divelti da ogni dove.

Violenta tromba d’aria nel Casertano

Un evento a cui non siamo abituati e che ricorda da vicino quello a cui abbiamo assistito a distanza in occasione degli uragani che, recentemente, si sono abbattuti su diverse regioni degli Stati Uniti. E allora, data la vastità e l’entità del fenomeno, almeno per la giornata odierna sono stati disposti, in via precauzionale, diversi provvedimenti. E allora, per esempio, scuole chiuse oggi a Maddaloni (Caserta), per permettere la verifica di eventuali danni provocati dalla tromba d’aria: lo ha stabilito ufficialmente un’ordinanza firmata dal commissario straordinario del Comune di Maddaloni, prefetto Benedetto Basile. Il tornado che ieri sera ha investito il territorio di Maddaloni ha causato diversi danni e gravi disagi alla circolazione stradale per la caduta di alberi e cartelloni pubblicitari, nonché crolli di cornicioni di edifici pubblici e privati. E oggi danni e luoghi coinvolti dal passaggio del ciclone vanno attentamente monitorati: per questo il commissario straordinario, in via precauzionale, «per motivi di sicurezza e incolumità pubblica», ha disposto la chiusura di tutte le scuole cittadine di ogni ordine e grado «al fine di procedere a una verifica di eventuali danni provocati alle strutture scolastiche».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *