Alla Boldrini non basta la batosta: «Voglio nuove leggi su immigrati e gay»

sabato 24 marzo 9:53 - di Federica Argento

La Boldrini di sempre. Nonostante la batosta elettorale di Liberi e Uguali; nonostante sia calato il sipario sulla sua presidenza a Montecitorio; nonostante le Camere siano ancora impegnate in una delicata partita che non si sa dove porterà, Laura Boldrini  non ha perso tempo e sul suo profilo Fb ha annunciato di avere depositato ben tre proposte di legge, inutile dirlo, sui temi a lei cari, i temi altamente divisivi e non prioritari, certo, in questo momento. Che interventismo!

Eccole queste tre proposte, le solite: «Ho appena depositato tre proposte di legge che il precedente Parlamento non era riuscito ad approvare – scrive soddisfatta la Boldrini – Quella sulla riforma della cittadinanza,quella per il cognome delle madri ai figli e quella per il contrasto all’omofobia e a ogni discriminazione sessuale. Sto lavorando poi – aggiunge Laura Boldrini  – per depositare un testo normativo a cui tengo particolarmente: il piano straordinario per l’occupazione e l’imprenditoria femminile». La proposta per le donne, se non altro, esce dall’inderminatezza delle proposte meramente formali e lessicali, riguardo i nomi e le professioni da declinare al femminile, ma ius soli e diritti gay -sui quali si è tentato un colpo di mano pre-elettorale- non sembrano proprio essere le priorità di una legislatura che ancora deve decollare. Il senso dell’inopportuità è tipico dell’ex presidente, che torna alla carica con le sue ricette di sempre, pensando di essere ancora una “prima donna”, politicamente parlando. Non le è bastata la batosta.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Eschini Pietro 25 marzo 2018

    Perchè non la smette questa MENOMATA?

  • Francesco Ciccarelli 24 marzo 2018

    SVEGLIATELA!

  • PAOLO Damicodatri 24 marzo 2018

    sta ripescata stia zitta a gia’ parlato abbastanza e male , alle prossime votazioni spero con una legge nuova e senza ripescati dal proporzionale

  • Carpino Vince 24 marzo 2018

    Ma perche’ non va a fa c**** fuori dalle p**** questa s***** a l’inteligenza di una neonata.

  • Marcello 24 marzo 2018

    Quando si sveglierà dal suo sogno di onnipotenza e di onniscienza, accorgendosi tristemente di essere una donna come tante e, probabilmente, al di sotto di tante che hanno costruito e costruiscono la loro vita sul vero e non sul falso?

  • giovanna 24 marzo 2018

    Non è possibile far tacere l’ameba?

  • Pino1° 24 marzo 2018

    Questa mi ricorda la merlina che ha condannato alla strada migliaia di esseri umani di sesso femminile per motivi apparenti di moralità mentre ‘teneva figli’ non si sa nemmeno di quale provenienza in quanto non sposata ! FATELA CURARE, non è MOSE’