Ai vertici del Senato la grillina Taverna: augurava la morte ai colleghi “merde” (video)

giovedì 29 marzo 15:24 - DI Redazione

Un sito autorevole, ma anche ironico, Giornalettismo, ha addirittura stilato una classifica dei suoi status più aggressivi messi sui social, ma Paola Taverna, da ieri viccepresidente grillina del Senato, ha al suo attivo soprattutto una lunga serie di video in cui esprime al massimo le sue caratteristiche molto “pop”, ai limiti del becero. Tra risse in aula, scontri con il presidente Grasso, paragoni improbabili tra se stessa e Einestein, l’esponente del M5S espressione delle periferie romane, si ritrova a dirigere il Senato, in caso di assenza della Casellati, con tutto il proprio bagaglio di esperienze e la stima, si fa per dire, nutrita nei confronti dei colleghi. In particolare quelli del Pd, che qui definisce “mafiosi, merde, dovete morì…”, giusto per non usare un termine a suo avviso troppo moderato, “zozzoni”, come lei stessa spiega…

video

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • enrico.pelilli@gmail.com 30 marzo 2018

    Quale insulto non è appropriato per un PDiota?

    • wilbeck@inwind.it 4 aprile 2018

      siete emerite teste di minchia. cafoni e basta.

  • amerigo.lori@alice.it 30 marzo 2018

    Vabbeh, dopo la Boldrini il miglioramento, comunque, c’è…

  • Emilio Respighi 30 marzo 2018

    Ma occorre un commento? Si rifiuterebbe esso stesso di comparire.
    E’ tempo (lungo) che dico che l’Italia è finita come nazione, senza più i valori; il senso della dignità, quello dell’onore, il senso del dovere, il valore del merito, ecc. Cioè la perdita totale di tutti i principali caposaldi della civiltà. Sissignori, in questo totale sbracamento, si tratta di questo: della civiltà perduta, senza vie di ritorno possibili.

  • roccoangela60@yahoo.it 30 marzo 2018

    Non ho parole!pensate che razza di gente abbiamo ai vertici dello stato…ma pur di non avere a che fare con il PD sopportiamo pure questa qua…

  • campis@tin.it 30 marzo 2018

    Povera Italia in che mani va a finire …

  • Pierazizi@yahoo.it 30 marzo 2018

    Che tristezza ….. io non ci trovo niente da ridere ma da piangere tanto . Vista la fine che sta facendo l’Italia con questo elemento zotticone come vice presidente al senato ????? ma dico : ci rendiamo conto dove siamo finiti ? Nella m**** più scura ?…. povera patria diceva Battiato ?

  • buccio@gmx.net 30 marzo 2018

    Come facciamo ad avere fiducia, a stare un attimo tranquilli se abbiamo
    di questi esempi gia’ nei nostri esponenti politici?
    In questo momento per me c’e’ solo un politico valido: Giorgia Meloni.
    Subito dopo: Salvini.

  • giorgiorapanelli@virgilio.it 30 marzo 2018

    adesso che ha avuto la bicicletta vediamo come pedala. E’ detto “chi la fa l’aspetti”… Solo che all’opposizione ha persone che si esprimono in modo educato, ma ti fanno pelo a contropelo.

  • beggio.sergio2014@libero.it 30 marzo 2018

    Grande.. avanti con cinque Stelle & C.D. al Governo…subito, il Paese non ha più tempo di aspettare.

  • giorgio.precetti@alice.it 29 marzo 2018

    Bell’esempio di correttezza e di educazione; e i grilli l’hanno messa in un posto di prestigio.
    Persone dequalificate in quanto cafone.

  • 29 marzo 2018

    La fotografia di cosa sia diventata oggi la nostra anzi “vostra” Repubblica