Abusano di un 13enne rom, in manette due anziani di Bari

Il giudice per le udienze preliminari del Tribunale di Bari, Valeria La Battaglia, ha condannato alla pena di 6 anni di reclusione due anziani accusati di atti sessuali con minore. Si tratta del processo successivo alle indagini della magistratura su un presunto giro di prostituzione minorile vicino allo stadio “San Nicola” del capoluogo pugliese. I due imputati, un 69enne di Bari, e un 74enne di Bitetto, processati con rito abbreviato, sono stati detenuti in carcere per alcuni mesi ma adesso si trovano agli arresti domiciliari con braccialetto elettronico.

Le indagini dei carabinieri, coordinate dal pm Marcello Quercia, sono partite circa un anno fa dopo numerose segnalazioni di bambini in stato di abbandono. Nei confronti dei due anziani gli investigatori hanno documentato due episodi, risalenti al 31 marzo e al 2 aprile 2017, entrambi con lo stesso ragazzino, un 13enne rom. Questi sarebbe stato convinto a seguirli in auto, ad appartarsi e a compiere atti sessuali in cambio di denaro.